• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.4/18176 [Realizzazione di un resort turistico in Calabria]



Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-18176 presentata da FRANCESCO LARATTA
giovedì 18 ottobre 2012, seduta n.706
LARATTA. - Al Ministro dello sviluppo economico, al Ministro dell'economia e delle finanze. - Per sapere - premesso che:

il 21 dicembre del 2000, il Cipe ha assegnato alla Calabria finanziamenti nell'ambito del «Riparto risorse aree depresse per il triennio 2001/2003». Italia Turismo ha presentato al Ministero per le Attività produttive domanda per accedere alla contrattazione programmata. Per le infrastrutture turistiche nelle regioni del sud, il Cipe ha messo a disposizione circa 200 milioni di euro, quasi la metà viene destinata a Simeri Crichi (Catanzaro) per la realizzazione di un resort turistico con annesso campo da golf in un'area a forte vocazione turistica;

secondo quanto denunciato da alcuni consiglieri comunali di Simeri Crichi e dalla stampa locale:

la struttura - i cui lavori sono stati affidati da Italia Turismo alla Proger spa, che a sua volta ha subappaltato ad un'azienda locale - doveva essere consegnata nel 2010, ma nel 2012 è stato rescisso il contratto con tra la Proger e l'impresa locale;

ad oggi la struttura si presenta priva di tamponature e con i solai a vista, in uno stato che lascia presagire lunghi tempi prima della ripresa o conclusione dei lavori;

la minoranza consiliare, Gruppo «La Svolta», ha preventivamente chiesto lumi al sindaco, chiedendo allo stesso tempi di ripresa dei lavori e data di ultimazione prevista, oltre che l'illustrazione delle ragioni che hanno portato alla rescissione del contratto;

il Sindaco ha fornito una risposta ritenuta insoddisfacente e per la medesima ragione è stato interessato il direttore generale di Italia Turismo, dottor Carlo De Romedis;

al dottor De Romedis, ad oggi, non ha inteso rispondere alle lettera;

al momento la situazione appare assai grave, atteso che si prefigura una lentissima ripresa dei lavori, nella migliore delle ipotesi, ed una ancor più preoccupante interruzione sine die degli stessi. Si consideri tra l'altro che la zona ha avuto uno sviluppo demografico eccezionale negli ultimi anni, registrando una intensa richiesta di residenze -:

se il governo sia a conoscenza di quanto su esposto;

che cosa intenda fare per dare impulso alla realizzazione della struttura turistica finanziata con fondi pubblici;

che cosa intenda fare al fine di evitare che ci si trovi davanti all'ennesima incompiuta, con gravissimi danni per la zona interessata e la perdita di ingente risorse dello Stato. (4-18176)