• Testo INTERPELLANZA

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.2/01704 [Controllare la destinazione dei fondi provenienti dai Paesi del Golfo Persico]



Atto Camera

Interpellanza urgente 2-01704 presentata da SOUAD SBAI
venerdì 12 ottobre 2012, seduta n.702
I sottoscritti chiedono di interpellare il Presidente del Consiglio dei ministri, il Ministro degli affari esteri, il Ministro dell'interno, per sapere - premesso che:

in Qatar e in Arabia Saudita non sono rispettati i diritti umani come risulta dalla lettura dei rapporti annuali di Amnesty international;

nei due Paesi citati vige una variante estremista e radicale dell'Islam, tale da non permettere diritto di dissenso o critica, libertà religiosa, tutela delle minoranze;

nei due Paesi citati le donne, in particolar modo, non hanno alcun diritto, nemmeno quello di sottoporsi ad intervento chirurgico senza un parere positivo del marito e di un parente prossimo maschio;

nel 2012 si è perfezionato l'acquisto di talune strutture in Sardegna da parte dell'emiro del Qatar;

esiste una holding bilaterale per gli investimenti di cui sono azioniste le maggiori banche private saudite e banche italiane;

persiste dunque, come si evince dai seguenti riferimenti, un intenso scambio commerciale e finanziario fra Italia e le due nazioni del Golfo;

Yves Bonnet, ex capo della DST francese, ha di recente rilasciato un'intervista a La Dépêche du Midi nella quale afferma esistere legami finanziari fra il binomio Qatar/Arabia Saudita e le reti radicali islamiche francesi. Intervista rilasciata in occasione degli arresti di salafiti appartenenti ad una rete terroristica in Francia e pronti ad un attentato, armati e preparati;

Bonnet parla di un dossier sul Qatar e sulla necessità di aprirlo per capire realmente dove si annidino i legami con le reti radicali e i loro finanziamenti;

nell'intervista si parla inoltre della costituzione di una commissione d'inchiesta per stabilire modi e destinazioni del finanziamento qatarita in Francia;

la Qatar Foundation, ha deciso di investire 50 milioni di euro nella gestione delle bainlieu francesi;

in Italia sussiste un filo continuo di finanziamenti, diretti e indiretti, che hanno portato anche a scontri aspri;

in particolar modo i fondi si indirizzano, soprattutto in maniera indiretta tramite il finanziamento di associazioni, verso la realizzazione di moschee e centri culturali;

esempio ne siano, in questo senso, la moschea di Firenze e quella di Colle val d'Elsa, tuttora sospesa per controllo sulla provenienza dei fondi;

un altro episodio da tenere sott'occhio in questo senso è l'incontro del sindaco di Palermo e dell'emiro del Bahrain, che ha dichiarato di voler investire in Sicilia e di voler, contestualmente, costruire una mega moschea;

il Ministro della giustizia belga Annemie Turtelboom ha denunciato che «In alcuni casi, le scuole (radicali islamiche) sono create alla espressa richiesta del regime grazie a fondi che provengono dall'Arabia Saudita»;

nella sostanza non si riesce a seguire sempre il flusso dei fondi che giungono in Italia dall'Arabia Saudita e dal Qatar e soprattutto non è semplice ricostruire il percorso dei fondi dalle associazioni alla realizzazione dei centri di culto -:

come il Governo intenda procedere in relazione a queste vicenda;

se intenda il Governo istituire, al fine di controllare la destinazione dei fondi provenienti dai Paesi del Golfo Persico e aiutare le istituzioni a comprendere la situazione attuale, una commissione ad hoc;

se intenda il Governo acquisire elementi in merito alla vicenda dell'offerta di investimenti e della possibile costruzione della mega-moschea a Palermo da parte dell'emiro del Bahrain.

(2-01704)
«Sbai, Bernini Bovicelli, Massimo Parisi, Vignali, De Nichilo Rizzoli, Simeoni, Giro, Abrignani, Savino, Nirenstein, Ventucci, Renato Farina, Nola, Toccafondi, Holzmann, Lamorte, Saltamartini, La Loggia, Frassinetti, Piso, Calabria, Brunetta, Pianetta, Dell'Elce, Lazzari, Garagnani, Pelino, Milanese, Del Tenno, De Camillis, Di Virgilio, Lunardi, Mancuso, Dima, Di Caterina, Gregorio Fontana, Cassinelli, Landolfi, Di Centa, Centemero, Lehner, D'Anna, Cosentino, Petrenga, Miserotti, Cosenza, Castiello, Rampelli, Prestigiacomo, Palmieri, Luciano Rossi, Ceroni, Armosino, Stradella».