• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.4/18059 [Superare le carenze, i disservizi e lo stato di degrado in cui versa la stazione ferroviaria di Villa Bonelli a Roma]



Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-18059 presentata da ELVIRA SAVINO
giovedì 11 ottobre 2012, seduta n.701
SAVINO. - Al Ministro dell'interno, al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti. - Per sapere - premesso che:

la stazione ferroviaria di Villa Bonelli rappresenta una nuova area per lo sviluppo del comune di Roma e si trova nel quadrante sud-ovest della città, nel territorio del municipio XV ed è collegata, dalla linea ferroviaria FR1, sia con altre zone di Roma che con l'aeroporto di Fiumicino, con Fara Sabina, Orte, Poggio Mirteto;

la predetta stazione FR1 di Villa Bonelli si trova attualmente in condizioni di gravissimo degrado, come denunciato ripetutamente sia dagli abitanti della zona, sia dai pendolari che quotidianamente lamentano l'insicurezza, soprattutto nelle ore serali e notturne, nei sottopassaggi scarsamente illuminati, privi di videocamere di sistemi di sicurezza;

lo stato di profondo degrado risulta inoltre, a giudizio dell'interrogante, particolarmente preoccupante anche a causa di vagabondi ed ubriachi che soggiornano nel sottopassaggio, trasformato di fatto in ricovero notturno;

negli ultimi mesi si è registrato un incremento vertiginoso del numero di furti e di violenze all'interno e nelle zone adiacenti la struttura ferroviaria;

l'articolo 25 del regolamento (CE) n. 1371/2007 prescrive l'adozione di misure per garantire la sicurezza personale dei passeggeri nel trasporto ferroviario e il Ministero competente e il gruppo ferrovie dello Stato hanno sottoscritto una convenzione nel 2007 per facilitare la sicurezza dei passeggeri in transito;

si rilevano ulteriori profili di criticità nell'assenza del servizio di biglietteria, anche automatico e nell'assenza del personale ferroviario anche nelle ore di massima frequentazione della stazione;

a giudizio dell'interrogante, in considerazione di quanto suesposto risulta indispensabile garantire un adeguato servizio e tutelare l'incolumità dei cittadini e dei pendolari, evitando che si verifichino situazioni, come quella descritta, di degrado e di incuria dei luoghi pubblici e di passaggio che spesso determinano addirittura episodi di violenza come accaduto nel recente passato nella stazione di Tor di Quinto di Roma in riferimento all'omicidio Reggiani -:

quali siano, nell'ambito delle rispettive competenze, gli orientamenti dei Ministri interrogati con riferimento a quanto esposto in premessa;

se non ritengano opportuno assumere le iniziative di competenza per attuare interventi urgenti al fine di superare le carenze, i disservizi e lo stato di degrado in cui versa la stazione ferroviaria di Villa Bonelli e, conseguentemente, al fine di garantire la messa in sicurezza della stazione con la realizzazione di un sistema di illuminazione efficace e l'istallazione di telecamere di video sorveglianza.(4-18059)