• Testo DDL 3417

link alla fonte  |  scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
S.3417 Modifiche alla legge 3 agosto 2007, n. 124, concernente il Sistema di informazione per la sicurezza della Repubblica e la disciplina del segreto





Legislatura 16ª - Disegno di legge N. 3417


 
 

Senato della Repubblica

XVI LEGISLATURA

 

N. 3417
 
 
 

 

DISEGNO DI LEGGE

d’iniziativa dei deputati D’ALEMA, CICCHITTO, LAFFRANCO e ROSATO

(V. Stampato Camera n. 5284)

approvato dalla I Commissione permanente (Affari costituzionali, della Presidenza
del Consiglio e interni) della Camera dei deputati il 19 luglio 2012

Trasmesso dal Presidente della Camera dei deputati alla Presidenza
il 23 luglio 2012

Modifiche alla legge 3 agosto 2007, n. 124, concernente il Sistema di informazione per la sicurezza della Repubblica e la disciplina del segreto

 

DISEGNO DI LEGGE

Art. 1.

(Modifica all’articolo 1 della legge 3 agosto 2007, n. 124, in materia di competenze del Presidente del Consiglio dei Ministri)

    1. All’articolo 1 della legge 3 agosto 2007, n. 124, è aggiunto, in fine, il seguente comma:

    «3-bis. Il Presidente del Consiglio dei Ministri, sentito il Comitato interministeriale per la sicurezza della Repubblica, impartisce al Dipartimento delle informazioni per la sicurezza e ai servizi di informazione per la sicurezza direttive per rafforzare le attività di informazione per la protezione delle infrastrutture critiche materiali e immateriali, con particolare riguardo alla protezione cibernetica e alla sicurezza informatica nazionali».

Art. 2.

(Modifica all’articolo 3 della legge 3 agosto 2007, n. 124, in materia di Autorità delegata)

    1. Dopo il comma 1 dell’articolo 3 della legge 3 agosto 2007, n. 124, è inserito il seguente:

    «1-bis. L’Autorità delegata non può esercitare funzioni di governo ulteriori rispetto a quelle ad essa delegate dal Presidente del Consiglio dei Ministri a norma della presente legge».

Art. 3.

(Modifiche all’articolo 4 della legge 3 agosto 2007, n. 124, in materia di Dipartimento delle informazioni per la sicurezza)

    1. Al comma 3 dell’articolo 4 della legge 3 agosto 2007, n. 124, sono apportate le seguenti modificazioni:

        a) dopo la lettera d) è inserita la seguente:
        «d-bis) sulla base delle direttive di cui all’articolo 1, comma 3-bis, nonchè delle informazioni e dei rapporti di cui alla lettera c) del presente comma, coordina le attività di ricerca informativa finalizzate a rafforzare la protezione cibernetica e la sicurezza informatica nazionali»;
        b) alla lettera i), dopo le parole: «al comma 7.» è inserito il seguente periodo: «Con le modalità previste da tale regolamento è approvato annualmente, previo parere del Comitato parlamentare di cui all’articolo 30, il piano annuale delle attività dell’ufficio ispettivo.»;

        c) è aggiunta, in fine, la seguente lettera:

        «n-bis) gestisce unitariamente, ferme restando le competenze operative dell’AISE e dell’AISI, gli approvvigionamenti e i servizi logistici comuni».

Art. 4.

(Modifica all’articolo 24 della legge 3 agosto 2007, n. 124, in materia di identità di copertura)

    1. Il comma 2 dell’articolo 24 della legge 3 agosto 2007, n. 124, è sostituito dal seguente:

    «2. Fermo restando quanto previsto dall’articolo 23, comma 2, i documenti indicati al comma 1 del presente articolo, ivi compresi quelli rilasciati dalle Forze di polizia di cui all’articolo 16 della legge 1º aprile 1981, n. 121, non conferiscono le qualità di agente e di ufficiale di polizia giudiziaria, di pubblica sicurezza o di polizia tributaria».

Art. 5.

(Modifica all’articolo 30 della legge 3 agosto 2007, n. 124, in materia di Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica)

    1. Dopo il comma 2 dell’articolo 30 della legge 3 agosto 2007, n. 124, è inserito il seguente:

    «2-bis. È compito del Comitato accertare il rispetto di quanto stabilito dall’articolo 8, comma 1, nonchè verificare che le attività di informazione previste dalla presente legge svolte da organismi pubblici non appartenenti al Sistema di informazione per la sicurezza rispondano ai princìpi della presente legge».

Art. 6.

(Modifica all’articolo 31 della legge 3 agosto 2007, n. 124, in materia di funzioni di controllo del Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica)

    1. Al terzo periodo del comma 9 dell’articolo 31 della legge 3 agosto 2007, n. 124, la parola: «unanime» è sostituita dalle seguenti: «a maggioranza dei due terzi».

Art. 7.

(Modifiche all’articolo 32 della legge
3 agosto 2007, n. 124, in materia di funzioni consultive del Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica)

    1. Al comma 1 dell’articolo 32 della legge 3 agosto 2007, n. 124, è aggiunto, in fine, il seguente periodo: «Il Comitato esprime, altresì, il proprio parere sulle delibere assunte dal Comitato interministeriale per la sicurezza della Repubblica sulla ripartizione delle risorse finanziarie tra il DIS e i servizi di informazione per la sicurezza e sui relativi bilanci preventivi e consuntivi, nonché sul piano annuale delle attività dell’ufficio ispettivo di cui all’articolo 4, comma 3, lettera i)».

    2. Al comma 4 dell’articolo 32 della legge 3 agosto 2007, n. 124, le parole: «dalla ricezione dello schema di decreto o regolamento» sono sostituite dalle seguenti: «dalla ricezione dell’atto».

Art. 8.

(Modifica dell’articolo 34 della legge 3 agosto 2007, n. 124, in materia di accertamento di condotte illegittime o irregolari)

    1. L’articolo 34 della legge 3 agosto 2007, n. 124, è sostituito dal seguente:

    «Art. 34. - (Accertamento di condotte illegittime o irregolari) – 1. Il Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica, qualora, sulla base degli elementi acquisiti nell’esercizio delle proprie funzioni, deliberi di procedere all’accertamento della correttezza delle condotte poste in essere da appartenenti o da ex appartenenti agli organismi di informazione e sicurezza, può richiedere al Presidente del Consiglio dei Ministri di disporre lo svolgimento di inchieste interne ai sensi dell’articolo 4, comma 3, lettera i). Le relazioni conclusive delle inchieste interne sono trasmesse integralmente al medesimo Comitato parlamentare».

Art. 9.

(Modifica all’articolo 38 della legge
3 agosto 2007, n. 124, in materia di relazione al Parlamento)

    1. All’articolo 38 della legge 3 agosto 2007, n. 124, è aggiunto, in fine, il seguente comma:

    «1-bis. Alla relazione di cui al comma 1 è allegato il documento di sicurezza nazionale, concernente le attività relative alla protezione delle infrastrutture critiche materiali e immateriali nonché alla protezione cibernetica e alla sicurezza informatica».

Art. 10.

(Modifica all’articolo 40 della legge
3 agosto 2007, n. 124, in materia di tutela del segreto di Stato)

    1. Dopo il primo periodo del comma 5 dell’articolo 40 della legge 3 agosto 2007, n. 124, è inserito il seguente: «Il Presidente del Consiglio dei Ministri, su richiesta del Presidente del Comitato parlamentare, espone, in una seduta segreta appositamente convocata, il quadro informativo idoneo a consentire l’esame nel merito della conferma dell’opposizione del segreto di Stato».

Art. 11.

(Modifica all’articolo 41 della legge
3 agosto 2007, n. 124, in materia di divieto di riferire riguardo a fatti coperti dal segreto di Stato)

    1. Dopo il primo periodo del comma 9 dell’articolo 41 della legge 3 agosto 2007, n. 124, è inserito il seguente: «Il Presidente del Consiglio dei Ministri, su richiesta del Presidente del Comitato parlamentare, espone, in una seduta segreta appositamente convocata, il quadro informativo idoneo a consentire l’esame nel merito della conferma dell’opposizione del segreto di Stato».

Art. 12.

(Modifica dell’articolo 4 del decreto-legge 27 luglio 2005, n. 144, convertito, con modificazioni, dalla legge 31 luglio 2005, n. 155, in materia di potenziamento dell’attività informativa)

    1. L’articolo 4 del decreto-legge 27 luglio 2005, n. 144, convertito, con modificazioni, dalla legge 31 luglio 2005, n. 155, e successive modificazioni, è sostituito dal seguente:

    «Art. 4. - (Nuove norme per il potenziamento dell’attività informativa) – 1. Il Presidente del Consiglio dei Ministri può delegare i direttori dei servizi di informazione per la sicurezza di cui all’articolo 2, comma 2, della legge 3 agosto 2007, n. 124, a richiedere l’autorizzazione per svolgere le attività di cui all’articolo 226 delle norme di attuazione, di coordinamento e transitorie del codice di procedura penale, di cui al decreto legislativo 28 luglio 1989, n. 271, e successive modificazioni, quando siano ritenute indispensabili per l’espletamento delle attività loro demandate dagli articoli 6 e 7 della legge 3 agosto 2007, n. 124.

    2. L’autorizzazione di cui al comma 1 è richiesta al procuratore generale presso la corte di appello di Roma. Si applicano, in quanto compatibili, le disposizioni di cui ai commi 2, 3, 4 e 5 dell’articolo 226 delle norme di attuazione, di coordinamento e transitorie del codice di procedura penale, di cui al decreto legislativo 28 luglio 1989, n. 271, e successive modificazioni».

Art. 13.

(Disposizioni finanziarie)

    1. Dall’attuazione della presente legge non devono derivare nuovi o maggiori oneri a carico della finanza pubblica.

    2. Le amministrazioni interessate provvedono all’attuazione degli adempimenti previsti dalla presente legge con le risorse umane, strumentali e finanziarie disponibili a legislazione vigente.


torna su