• Testo DDL 3260

link alla fonte  |  scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
S.3260 Modifica all'articolo 15 del D.P.R. 22 dicembre 1986, n. 917 in materia di sostegno all'utilizzo dei servizi di trasporto pubblico locale





Legislatura 16ª - Disegno di legge N. 3260


 
 

Senato della Repubblica

XVI LEGISLATURA

 

N. 3260
 
 
 

 

DISEGNO DI LEGGE

d’iniziativa dei senatori PINZGER e THALER AUSSERHOFER

COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 28 MARZO 2012

Modifica all’articolo 15 del testo unico delle imposte sui redditi
di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, in materia di sostegno all’utilizzo dei servizi di trasporto pubblico locale

 

Onorevoli Senatori. – Con il presente disegno di legge s’intende intervenire a sostegno delle famiglie e dei lavoratori proponendo la detrazione dall’imposta lorda di un importo pari al 19 per cento delle spese sostenute per l’acquisto di abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico locale, regionale e interregionale per un importo non superiore a 250 euro

    L’intento della proposta è quello di intervenire su una spesa che i cittadini, spesso, sono costretti a sostenere per recarsi sul posto di lavoro. Motivo ulteriore per introdurre tale norma è, evidentemente, anche l’incentivo all’utilizzo dei mezzi pubblici, in linea con quanto prevedono tutte le politiche per la difesa e per la tutela dell’ambiente e per la riduzione dell’emissione di gas di scarico provenienti dalle autovetture.
    In un momento di grave crisi economica, come quello che sta attraversando l’Italia, incentivare l’utilizzo dei mezzi di trasporto pubblico, a fronte del costante innalzamento del prezzo della benzina, ci sembra essere la strada più corretta da percorrere. L’introduzione di tale detrazione, inoltre, permetterebbe d’incentivare l’utilizzo del mezzo pubblico nonostante il recente aumento dei costi dei biglietti frutto dei pesanti tagli alle risorse per il trasporto pubblico.
    Il testo alla vostra attenzione è composto da un unico articolo con cui si modifica il decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917 recante, il testo unico delle imposte sui redditi. Tale detrazione, per altro, era già stata introdotta nel nostro ordinamento ma non è stata prorogata per il 2010 e per il 2011.
    Onorevoli senatori, già in passato, con numerosi disegni di legge, siamo intervenuti sostenendo la necessità di misure reali e concrete a sostegno della famiglia, a partire dal problema dei figli e fino alla non autosufficienza delle persone anziane e inabili, temi per i quali il nostro Paese risulta gravemente deficitario. La presente proposta s’inserisce proprio in questo quadro generale agevolando, principalmente, studenti, lavoratori pendolari e pensionati.

 

DISEGNO DI LEGGE

Art. 1.

    1. Al comma 1 dell’articolo 15 del testo unico delle imposte sui redditi di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, dopo la lettera i-octies) è aggiunta, in fine, la seguente:

        «i-novies) le spese sostenute per l’acquisto di ciascun abbonamento ai servizi di trasporto pubblico locale, regionale e interregionale per un importo non superiore a 250 euro. La detrazione spetta anche se la spesa è stata sostenuta nell’interesse delle persone indicate nell’articolo 12.».


torna su