• Testo INTERPELLANZA

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.2/01653 [Risarcimento dei danni ai privati a seguito dell'alluvione del 7 novembre 2011 a Marina di Campo]



Atto Camera

Interpellanza urgente 2-01653 presentata da SILVIA VELO
martedì 11 settembre 2012, seduta n.683
I sottoscritti chiedono di interpellare il Presidente del Consiglio dei ministri, il Ministro dell'economia e delle finanze, per sapere - premesso che:

sono passati 11 mesi da quando, il 7 novembre 2011, Marina di Campo, sull'isola d'Elba, è stata colpita da una devastante alluvione che ha danneggiato gravemente il territorio, con strade allagate, infrastrutture idriche inutilizzabili, abitazioni private pesantemente compromesse e tutto il sistema dell'impresa turistica da ripristinare celermente per non compromettere l'economia della zona a forte vocazione turistica;

l'intervento immediato del presidente della regione Toscana, in qualità di commissario straordinario per l'emergenza, Enrico Rossi, attraverso l'utilizzo di dieci milioni di euro dalle risorse del bilancio regionale, ha consentito di gestire l'emergenza mediante interventi di ripristino delle condizioni di sicurezza e di riduzione del rischio idrogeologico avviando, altresì, i necessari lavori per consentire il rientro in casa dei cittadini e per la ripresa dell'attività economica delle imprese;

il Governo si è reso disponibile stanziando 3 milioni di euro per il risarcimento dei danni ai privati mediante l'ordinanza del Presidente del Consiglio, dei ministri n. 4015 del marzo 2012, anche a seguito delle pressioni esercitate dalla regione Toscana e degli enti locali interessati;

delle suddette risorse - comunque insufficienti a coprire i danni subiti dai cittadini - ad oggi se ne è persa traccia, mentre gli abitanti di Marina di Campo hanno dovuto accendere prestiti bancari per ricostruire le abitazioni e far ripartire le attività turistiche della zona, nell'attesa di pronto intervento da parte del Governo, che inspiegabilmente non arriva;

la situazione sembrerebbe ad un punto di svolta decisivo, poiché, da notizie di stampa, si apprende che è in preparazione a Firenze un incontro delle istituzioni presso la Protezione civile regionale nel corso del quale si conosceranno le entità finanziarie effettive messe a disposizione dallo Stato a favore delle popolazioni dell'isola d'Elba colpite dall'alluvione del 7 novembre; la regione potrà così stabilire le regole in base alle quali procedere al risarcimento -:

per quale motivo i tre milioni di euro messi a disposizione dallo Stato per il risarcimento dei danni ai privati a seguito dell'alluvione del 7 novembre 2011 a Marina di Campo non siano stati ancora erogati dopo 11 mesi dall'evento;

se il Governo confermi la disponibilità delle suddette risorse e quale sarà il percorso per l'assegnazione delle stesse.

(2-01653)
«Velo, Sani, Pierdomenico Martino, Margiotta, Schirru, Giorgio Merlo, Cuperlo, Braga, Gnecchi, Sbrollini, Pes, Gatti, Levi, Albonetti, Marchioni, Boffa, Duilio, Marchignoli, Miglioli, Fluvi, Ferrari, Cavallaro, Tenaglia, Ferranti, Zampa, Ginefra, Rosato, Samperi, Ghizzoni, Capodicasa, De Micheli, Marco Carra».