• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.4/17486 [Limitare i danni da siccità]



Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-17486 presentata da MANLIO CONTENTO
giovedì 6 settembre 2012, seduta n.681
CONTENTO. - Al Ministro delle politiche agricole, alimentari e forestali, al Ministro per gli affari europei. - Per sapere - premesso che:

la stagione estiva che si sta chiudendo ha registrato una gravissima carenza idrica in quasi tutte le regioni italiane (e ciò anche a causa dell'inverno particolarmente siccitoso che l'ha preceduta);

risulta allo scrivente che varie regioni stiano studiando piani di intervento strutturali che vanno dalla riorganizzazione degli impianti di irrigazione al potenziamento delle falde mediante immissione di acque superficiali fino al mutamento delle colture più tradizionali;

secondo le associazioni degli agricoltori la questione va, però, affrontata in modo sinergico e coordinato per evitare che alcuni progetti diventino economicamente insostenibili e determinino così un abbandono delle terre coltivate e degli allevamenti;

il pericolo è quello di una contrazione nella produzione complessiva, con ovvie ripercussioni sui prezzi delle derrate e sugli approvvigionamenti;

palese anche il rischio che si formino gap reddituali e produttivi tra le varie zone a seconda del numero e della tipologia dei programmi avviati in loco:

l'intero comparto agricolo risulta già esposto a rischi diversi, quali il calo dei consumi interni, la concorrenza straniera e, per l'appunto, i cambiamenti climatici -:

se intendano disporre una serie di interventi volti a coordinare a livello nazionale i singoli programmi regionali e locali che mirano a limitare i danni da siccità, prevedendo, se del caso, un congruo interessamento delle istituzioni europee per l'evidente importanza strategica della problematica qui evocata. (4-17486)