• Testo della risposta

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.4/16193 [Presenza di colonie di zanzare, di topi e scorpioni lungo il corso del torrente Arno a Gallarate, Varese]



Atto Camera

Risposta scritta pubblicata martedì 7 agosto 2012
nell'allegato B della seduta n. 678
All'Interrogazione 4-16193 presentata da
MARCO GIOVANNI REGUZZONI
Risposta. - Per quanto indicato nell'interrogazione di cui all'oggetto, relativa alle condizioni in cui versa l'alveo e le sponde del torrente Arno, denominato Arnetta, nel comune di Gallarate, sulla base di quanto comunicato dal comune interessato, si rappresenta quanto segue.

Per quanto riguarda il problema della presenza di colonie di topi, zanzare ed altri tipi di insetti segnalati dai cittadini gallaratesi lungo il reticolo idrico di cui trattasi, l'amministrazione comunale ha sempre provveduto, annualmente, a propria cura e spese ad effettuare, sia nei periodi invernali che estivi, interventi di derattizzazione e disinfestazione, limitatamente ai tratti accessibili e/o praticabili dai mezzi e dal personale incaricato.

Negli anni 2010 e 2011, a partire dal mese di gennaio fino al mese di settembre, l'ufficio competente, sulla base delle proprie risorse economiche disponibili, ha effettuato complessivamente circa venti interventi di derattizzazione e dieci di disinfestazione.

In merito alla proliferazione evidente della vegetazione nell'alveo e lungo le sponde del corso d'acqua sopracitato, l'associazione italiana produttori ovicoli, con nota del 15 maggio 2012 ha comunicato al comune di Gallarate il programma di manutenzione relativo all'anno 2012 il cui inizio, previsto dal 21 maggio 2012, prevede la pulizia della vegetazione spontanea del fondo delle casse di laminazione e delle arginature maestre e degli arginelli di separazione del torrente Arno nei comuni di Cavaria con Premezzo, Gallarate e Cassano Magnago, oltre alla pulizia della vegetazione spontanea del tratto cittadino del torrente Rile in Cassano Magnago e al ripristino delle piste arginati mediante ricarica con mirto stabilizzato.

L'agenzia interregionale per il fiume Po, riguardo al torrente Arno, ha specificato che la precedente pulizia della vegetazione sulle stesse superfici è stata completata a maggio 2010, pertanto, attualmente, sono presenti arbusti, prevalentemente di acacia e salice, il cui diametro è di circa 5-7 centimetri, mentre per il torrente Rile nel tratto cittadino di Cassano Magnago, la pulizia precedente risale all'estate scorsa e la tipologia di vegetazione contempla prevalentemente la presenza di erbe infestanti, il cui taglio sarà effettuato entro il prossimo mese di agosto.

Il Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare: Corrado Clini.