• Testo della risposta

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.4/12884 ["Comitato per la sicurezza e la legalità" di Borgolavezzaro, Novara]



Atto Camera

Risposta scritta pubblicata martedì 31 luglio 2012
nell'allegato B della seduta n. 674
All'Interrogazione 4-12884 presentata da
ELISABETTA RAMPI
Risposta. - Gli «osservatori volontari» sono previsti dal decreto del Ministro dell'interno dell'8 agosto 2009 - modificato con decreto del 4 febbraio 2010 - che stabilisce gli ambiti operativi delle associazioni, i requisiti per la loro iscrizione negli appositi elenchi provinciali, istituti in ciascuna Prefettura, e le modalità di tenuta degli elenchi. In particolare, l'articolo 1, comma 2, lettera b), del decreto prevede espressamente che tali associazioni non debbano essere espressione di partiti o movimenti politici.
Ciò premesso, il «Comitato cittadino sicurezza e legalità», costituito il 9 aprile 2008, per iniziativa di alcuni cittadini di Borgolavezzaro, tramite il proprio presidente ha presentato, in data 22 luglio 2011, un'istanza di iscrizione nell'elenco prefettizio. Al riguardo si segnala che la relativa complessa istruttoria procedimentale è attualmente in corso.
Ulteriori approfondimenti, peraltro, sono richiesti anche dalla circostanza che l'associazione ha sede presso una formazione politica.
Con specifico riferimento al quesito relativo al conseguimento di finanziamenti pubblici, si rappresenta che non è richiesta l'iscrizione delle associazioni nell'elenco prefettizio. Invero, il conseguimento di tali finanziamenti da parte delle associazioni di osservatori volontari diverse da quelle costituite tra gli appartenenti in congedo alle Forze dell'ordine, alle forze armate e agli altri Corpi dello Stato, è incompatibile, ai sensi dell'articolo 3, comma 42, della legge 15 luglio 2009, n. 94, con l'iscrizione nell'elenco prefettizio.
Nello specifico, il bando al quale ha partecipato l'associazione è stato pubblicato dalla provincia di Novara ed era aperto anche alle associazioni non iscritte in registri, elenchi o albi.

Il Sottosegretario di Stato per l'interno: Carlo De Stefano.