• Testo della risposta

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.4/14630 [Risarcimento per le vittime di trasfusioni di sangue infetto ]



Atto Camera

Risposta scritta pubblicata mercoledì 1 agosto 2012
nell'allegato B della seduta n. 675
All'Interrogazione 4-14630 presentata da
SERGIO MICHELE PIFFARI
Risposta. - Si precisa che a seguito della sentenza n. 293 del 2011 della Corte costituzionale, che ha dichiarato «l'illegittimità costituzionale dell'articolo 11, commi 13 e 14, del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78 convertito, con modificazioni, dall'articolo 1, comma 1, legge 30 luglio 2010, n. 122» il Ministero della salute ha provveduto ad informare il competente ufficio del Ministero dell'economia e delle finanze circa la necessità di procedere, in tempi brevi, all'adeguamento mensile dell'indennizzo vitalizio dei soggetti beneficiari della legge n. 210 del 1992 di competenza statale, erogato a titolo di rivalutazione dell'indennità integrativa speciale dal prossimo rateo bimestrale.
Con riferimento agli indennizzi vitalizi erogati dalle regioni, alle quali sono state trasferite le competenze in materia di indennizzi ex lege n. 210 del 1992 con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 26 maggio 2000 e con l'accordo Stato-regioni dell'8 agosto 2001, è in corso la necessaria interlocuzione con la finalità di garantire uniformità di trattamento.
Per quanto riguarda la procedura transattiva di cui all'articolo 33 della legge 29 novembre 2007, n. 222, e all'articolo 2, comma 361, della legge 24 dicembre 2007, n. 244, in materia di risarcimento danni, questo Ministero sta procedendo secondo quanto previsto dal regolamento approvato con decreto ministeriale del 28 aprile 2009, n. 132 e dalla circolare 20 ottobre 2009, n. 28.

Il Ministro della salute: Renato Balduzzi.