• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN COMMISSIONE

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
S.0/03402/036/ ... [Valutazione di sicurezza sismica]



Atto Senato

Ordine del Giorno 0/3402/36/13 presentato da GIAN CARLO SANGALLI
giovedì 26 luglio 2012, seduta n. 363

"La 13a Commissione permanente,
in sede di esame del disegno di legge di conversione in legge del decreto-legge n. 74 del 2012, recante "Interventi urgenti in favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici che hanno interessato il territorio delle province di Bologna, Ferrara, Modena, Mantova, Reggio Emilia e Rovigo il 20 e 29 maggio 2012",
premesso che
l'articolo 3 del provvedimento in esame al comma 10 prevede che per le imprese colpite dagli eventi sismici del maggio 2012, nel caso in cui l'accelerazione spettrale subita dalla costruzione in esame non abbia superato il 70 per cento dell'accelerazione spettrale elastica richiesta dalle norme vigenti per il progetto di una costruzione nuova, tale costruzione dovrà essere sottoposta a valutazione di sicurezza;
che tale valutazione di sicurezza sismica dovrà essere effettuata ai sensi del Cap. 8.3 delle norme tecniche per le costruzioni di cui al decreto del Ministero delle infrastrutture 14 gennaio 2008;
che la struttura interessata da tale verifica viene intesa come "insieme di struttura, elementi non strutturali ed impianti che non siano usciti dall'ambito del comportamento lineare elastico";
considerato che
le norme tecniche per le costruzioni (NTC) dettano una disciplina diversificata in base alle classi d'uso di riferimento;
in particolare tali norme tecniche stabiliscono che per le classi d'uso 3 e 4 (costruzioni rilevanti o strategiche come ospedali ed edifici pubblici) occorre prestare attenzione anche agli impianti, mentre per le classi l e 2 (che sono invece le industrie) le stesse prevedono esplicitamente che si possa prestare attenzione solo alle patti strutturali e a quelle secondarie e non quindi agli impianti;
impegna il governo
ad adottare le più opportune iniziative al fine che la verifica di sicurezza di cui al comma 9 del provvedimento in esame sia effettua con riferimento alla classe d'uso."
(0/3402/36/13)
SANGALLI, BARBOLINI, BASTICO, BERTUZZI, GHEDINI, MERCATALI, PIGNEDOLI, SOLIANI, VITALI, BUBBICO, GARRAFFA, ARMATO, FIORONI, DE SENA, TOMASELLI, BIONDELLI