• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.9/05312/158 [Sospensione della procedura di licenziamento collettivo da parte di Buonitalia Spa]



Atto Camera

Ordine del Giorno 9/05312/158presentato daDELFINO Teresiotesto diMercoledì 25 luglio 2012, seduta n. 672

La Camera,
premesso che:
Buonitalia SpA nasce quale società per azioni a capitale interamente pubblico il 4 luglio 2003 dalla preesistente società «Naturalmenteitaliano Unipersonale Srl», costituita dall'Istituto di servizi per il mercato agricolo alimentare (ISMEA) il 24 luglio 2002 (articolo 17, comma 1, del decreto legislativo 29 marzo 2004, n. 99);
è strumento operativo-funzionale ed organico del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, con le finalità di promuovere e diffondere nel mondo la conoscenza del patrimonio agricolo e agroalimentare italiano; erogare servizi al sistema delle imprese agroalimentari al fine di favorirne l'internazionalizzazione; tutelare le produzioni italiane attraverso la registrazione e la difesa giuridica internazionale dei marchi associati alle produzioni nazionali di origine;
il consiglio di amministrazione di Buonitalia del 28 luglio 2011 ha proposto lo scioglimento e la messa in liquidazione della società, ai sensi dell'articolo 2484 del codice civile, e nel corso dell'assemblea straordinaria dei soci del 13 settembre 2011, preso atto della riduzione del capitale sociale al di sotto del minimo legale, sono stati deliberati lo scioglimento e la messa in liquidazione volontaria di Buonitalia SpA ai sensi dell'articolo 2484, comma 1, numero 4, del codice civile, e dell'articolo 30.1 dello statuto della società;
il 23 maggio 2012, per i 19 lavoratori dipendenti a tempo indeterminato di Buonitalia SpA in liquidazione è stata avviata la procedura di licenziamento collettivo ai sensi degli articoli 4 e 24 della legge 23 luglio 1991, n. 223;
il 29 maggio 2012 la Commissione Agricoltura del Senato ha approvato, all'unanimità, una risoluzione che impegna il Governo ad assicurare continuità alle attività di promozione dei prodotti agroalimentari nel mondo; a trasferire presso la nuova Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane – già ICE in gestione transitoria – le risorse umane e strumentali collocate in Buonitalia mantenendone immodificato il trattamento giuridico-economico; ad impartire al liquidatore della Buonitalia SpA in liquidazione le disposizioni finalizzate alla liquidazione in bonis ed a sospendere immediatamente la procedura di licenziamento collettivo,

impegna il Governo:

a promuovere ogni necessaria misura per la sospensione della procedura di licenziamento collettivo; ad istituire presso il Ministero un tavolo di trattativa con le organizzazioni sindacali rappresentanti i dipendenti della società;
a porre in essere le misure necessarie al fine del trasferimento delle 19 unità di personale in carico a Buonitalia presso la nuova agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese (ICE) o presso altre società vigilate dal Mipaff.
9/5312/158. Delfino, Zucchi, Dal Moro.