• Testo MOZIONE

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.1/01115 [Garantire il pieno recupero del Palazzo ducale di Mantova ]



Atto Camera

Mozione 1-01115 presentata da RENATO FARINA testo di mercoledì 25 luglio 2012, seduta n.672
La Camera,

premesso che:

il Palazzo ducale di Mantova è un tesoro artistico di inestimabile valore;

le scosse telluriche susseguitesi nel mese di maggio 2012 hanno provocato danni strutturali che la sovrintendenza stima in dieci milioni di euro;

i danni alle opere d'arte sono stati per fortuna esigui e già sono iniziati i lavori di restauro di affreschi danneggiati;

il Palazzo ducale è oggi soltanto parzialmente agibile al pubblico. In particolare, non è accessibile la «Camera degli Sposi» di Andrea Mantegna, assoluto capolavoro dell'arte mondiale, che per fortuna ha subito lievi danni (cadute sulla parete della Corte, zona centrale, nella porzione di cielo, riapertura di una crepa sottile preesistente, con relativi sollevamenti di stucchi), ma non è raggiungibile dal pubblico che dovrebbe transitare per corridoi non in sicurezza;

l'urgenza di procedere al ripristino di condizioni adeguate di sicurezza per il pubblico e per le opere d'arte è palese, tanto più se si considera che l'economia turistica della città di Mantova e dei dintorni si basa sull'attrattiva di questo Palazzo ducale e, in particolare, della «Camera degli Sposi», che ha la stessa valenza della «Gioconda» al Louvre;

in questa situazione di emergenza i responsabili artistici e il commissario per le zone terremotate delegato dalla regione Lombardia convergono nell'ipotesi di permettere l'accesso fuori dell'itinerario fin qui adibito al pubblico alla «Camera degli Sposi», che fino a prima del terremoto era in grado di ospitare 1.500 visitatori al giorno. Una soluzione di accesso alternativa, affidata ad un grande architetto, sarebbe certamente una opportunità di fascino ulteriore di Palazzo ducale, evitando l'inevitabile lenta tempistica delle opere di messa in sicurezza, che comunque vanno condotte a termine,
impegna il Governo:
a porre in essere tutte le iniziative necessarie per garantire il pieno recupero del Palazzo ducale di Mantova la sua agibilità in tempi rapidi;

a valutare la proposta di un accesso straordinario alla «Camera degli Sposi»;

ad assumere iniziative per mobilitare organismi internazionali per garantire il recupero e il rilancio di palazzo ducale e in particolare della «Camera degli Sposi».

(1-01115)
«Renato Farina, Corsaro, Centemero, Palmieri, Frassinetti, Abelli, Nola, Bocciardo, De Corato, Vignali, Gelmini, Romani, Beccalossi».