• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN COMMISSIONE

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
S.0/03402/002/ ... [Sospensione dei termini di pagamento delle fatture per i servizi pubblici essenziali nelle aree terremotate]



Atto Senato

Ordine del Giorno 0/3402/2/13 presentato da GIULIANO BARBOLINI
martedì 24 luglio 2012, seduta n. 361

"La 13a Commissione permanente,
premesso che:
l'articolo 8 del decreto-legge in conversione reca la sospensione dei termini amministrativi e dei contributi previdenziali ed assistenziali nelle zone colpite dal sisma nei giorni 20 e 29 maggio 2012;
il comma 2 dell'articolo 8 dispone che, con riferimento ai settori dell'energia elettrica, dell'acqua e del gas, la competente autorità di regolazione, con propri provvedimenti, introduca norme per la sospensione temporanea, per un periodo non superiore a 6 mesi a decorrere dal 20 maggio 2012, dei termini di pagamento delle fatture emesse o da emettere nello stesso periodo, anche in relazione al servizio erogato a clienti forniti sul mercato libero, per le utenze situate nei comuni colpiti dal sisma;
l'autorità di regolazione, inoltre, provvede a disciplinare le modalità di rateizzazione delle fatture e ad introdurre agevolazioni a favore delle utenze situate nei comuni danneggiati dagli eventi sismici individuando anche le modalità per la copertura delle agevolazioni stesse attraverso specifiche componenti tariffarie, facendo ricorso, ove opportuno, a strumenti di tipo perequativo;
considerato che:
sarebbe necessario considerare tra i settori inclusi nella suddetta norma, anche quello dei rifiuti urbani, con il conseguente coinvolgimento delle competenti autorità regionali per i rifiuti urbani di cui all'articolo 201 del decreto legislativo n. 152 del 2006, per la predisposizione delle norme per la sospensione temporanea dei termini di pagamento delle fatture emesse o da emettere;
sarebbe altresì necessario, in termini generali, prevedere che le autorità siano incaricate di individuare, altresì, le modalità per assicurare tempestivamente alle imprese che hanno emesso le fatture suddette la disponibilità, per il tempo della sospensione e per quello della successiva rateizzazione, di risorse finanziarie congrue rispetto ai corrispondenti mancati ricavi, facendo ricorso a strumenti perequativi;
impegna il Governo:
a prevedere, nell'ambito del primo provvedimento utile, le opportune modifiche alle norme relative alla sospensione dei termini di pagamento delle fatture per i servizi pubblici essenziali, al fine di garantire alle imprese che abbiano emesso tali fatture la disponibilità, per il tempo della sospensione e per quello della successiva rateizzazione, di risorse finanziarie congrue rispetto ai corrispondenti mancati ricavi."
(0/3402/2/13)
BARBOLINI, GHEDINI, BASTICO, BERTUZZI, MERCATALI, NEROZZI, PIGNEDOLI, SANGALLI, SOLIANI, VITALI, ZAVOLI, VINCENZO DE LUCA, DI GIOVAN PAOLO, DELLA SETA, FERRANTE, MAZZUCONI, MONACO