• Testo INTERPELLANZA

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.2/01594 [Discriminazioni nel manuale della Scuola marescialli e brigadieri dei carabinieri ]



Atto Camera

Interpellanza 2-01594 presentata da ANNA PAOLA CONCIA
giovedì 12 luglio 2012, seduta n.665
I sottoscritti chiedono di interpellare il Ministro della difesa, il Ministro del lavoro e delle politiche sociali, per sapere - premesso che:

dall'articolo pubblicato su Il Corriere della Sera dell'11 luglio 2012 intitolato «Il manuale per carabinieri che definisce i gay »degenerati«», di Elvira Serra, in collaborazione con Silvia Fabbi, si apprende che, a pagina 213 del manuale della Scuola marescialli e brigadieri dei carabinieri intitolato «Sinossi per la preparazione al concorso per l'avanzamento a scelta per esami al grado di maresciallo aiutante s. Ups», datato dicembre 2011 e approvato dal comandante Pasquale Santoro, e scaricabile dall'intranet dell'Arma dai candidati al concorso nazionale che si è svolto il 25 giugno scorso a Padova, l'omosessualità è stata definita una degenerazione sessuale, la prima tra l'esibizionismo, il feticismo, il sadismo, il masochismo, l'incestuosità, la necrofilia e la bestialità (o zoofilia);

in particolare, su tale manuale è basata la preparazione dei futuri marescialli, vincitori di concorso, che, nella compilazione del cartellino biografico «Mod OP/46» dei «soggetti di interesse operativo», vale a dire delinquenti abituali o professionali, chi è agli arresti domiciliari o è sottoposto a misure di prevenzione, eversori, persone appartenenti alla criminalità organizzata o socialmente pericolose, tra le cose da annotare nel «cartellino» - notizie sulla identità e sulla personalità, abitudini, carattere, malattie fisiche e mentali, condotta durante il servizio militare - inseriranno le eventuali «degenerazioni sessuali», tra le quali, sempre secondo il suddetto manuale, figura per prima l'omosessualità, seguita da esibizionismo, feticismo, sadismo, masochismo, incestuosità, necrofilia e bestialità (o zoofilia) -:

se siano a conoscenza dei fatti esposti in premessa e se sappiano indicare i responsabili della compilazione e approvazione di tale manuale lesivo dei princìpi di pari opportunità sanciti dalla nostra Costituzione e di quanto stabilito dall'Organizzazione mondiale della sanità e dai trattati internazionali in materia;

quali orientamenti ritengano di esprimere su quanto accaduto e quali urgenti iniziative intendano intraprendere nei confronti dei responsabili, considerato che su tali gravissime affermazioni si basa la preparazione dei futuri marescialli aiutanti dell'Arma dei carabinieri.
(2-01594)
«Concia, Fiano, Villecco Calipari, Adinolfi, Touadi, Sarubbi, Pollastrini, Cuperlo, Argentin, Meta, Gozi, Mattesini, Corsini, Gatti, Codurelli, Madia, Mogherini Rebesani».