• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.9/05322/036 [Definizione di copie vendute]



Atto Camera

Ordine del Giorno 9/05322/036presentato daFAVIA Davidtesto diMercoledì 11 luglio 2012, seduta n. 664

La Camera,
in sede di esame del disegno di legge di conversione del decreto-legge 18 maggio 2012, n. 63, recante disposizioni urgenti in materia di riordino dei contributi delle imprese editrici, nonché di vendita della stampa quotidiana e periodica e di pubblicità istituzionale;
premesso che:
quanto ai requisiti di accesso ai contributi pubblici la nuova disciplina, introdotta dal provvedimento all'esame, tende a commisurare l'entità del contributo ad un parametro di mercato (copie effettivamente vendute, anche in abbonamento, con esclusione delle vendite in blocco e dello strillonaggio) in luogo delle copie distribuite, comprensive quindi anche delle rese;
il comma 3 dell'articolo 2 specifica che per copie vendute si intendono quelle cedute a titolo oneroso presso le edicole o presso i punti vendita non esclusivi o quelle spedite in abbonamento a titolo oneroso, purché rientranti nel computo delle copie distribuite;
nell'ambito di un processo di modernizzazione e di efficienza del sistema, è opportuno siano prese in considerazione anche le moderni tecniche e metodologie delle telecomunicazioni e dell'informatica per realizzare il trasferimento a distanza delle informazioni,

impegna il Governo

ad intervenire, in sede di esercizio dei poteri di delegificazione assegnati al Governo in materia, con il disegno di legge delega di riordino del settore editoria, affinché, nella definizione di copie vendute siano considerate anche quelle cedute in via telematica.
9/5322/36. Favia, Cimadoro, Zazzera.