• Testo RISOLUZIONE IN COMMISSIONE

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.7/00889 [Finanziamento di interventi urgenti di ricostruzione delle infrastrutture pubbliche nei comuni colpiti da calamità]



Atto Camera

Risoluzione in Commissione 7-00889 presentata da AMEDEO CICCANTI
martedì 5 giugno 2012, seduta n.644
La V Commissione,

premesso che:

l'articolo 33, comma 1, della legge di stabilità 2012 ha incrementato di 100 milioni di euro per l'anno 2012 le risorse del fondo di cui all'articolo 7-quinquies, comma 1, del decreto-legge 10 febbraio 2009, n. 5, convertito, con modificazioni, dalla legge 9 aprile 2009, n. 33, riservandole al finanziamento di interventi urgenti finalizzati al riequilibrio socio-economico, ivi compresi interventi di messa in sicurezza del territorio, e allo sviluppo dei territori e alla promozione di attività sportive, culturali e sociali di cui all'articolo 1, comma 40, quarto periodo, della legge 13 dicembre 2010, n. 220 (riequilibrio socio-economico e allo sviluppo dei territori, alle attività di ricerca, assistenza e cura dei malati oncologici e alla promozione di attività sportive, culturali e sociali);

la medesima disposizione ha altresì rifinanziato con 50 milioni di euro, per l'anno 2013, l'autorizzazione di spesa di cui all'articolo 13, comma 3-quater, del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133 (fondo per la tutela dell'ambiente e la promozione dello sviluppo del territorio);

risulterebbero, inoltre, disponibili per l'anno 2011, a seguito dei rifinanziamenti previsti dal decreto-legge 29 dicembre 2010, n. 225, convertito, con modificazioni, dalla legge 26 febbraio 2011, n. 10, e al netto dei relativi utilizzi, ulteriori 60.100.000 euro destinati, con la risoluzione n. 8-00157 approvata dalla Commissione bilancio nella seduta del 21 dicembre 2011, al finanziamento di interventi urgenti finalizzati al riequilibrio socio-economico e allo sviluppo dei territori;

pertanto, tenuto conto delle quote relative alle diverse annualità, le risorse residue da assegnare risultano pari a 160 milioni di euro per il 2012 e a 50 milioni di euro per il 2013,
impegna il Governo
a destinare le risorse di cui in premessa, secondo le rispettive annualità, al finanziamento di interventi urgenti di ricostruzione delle infrastrutture pubbliche nelle amministrazioni comunali interessate da eventi calamitosi e per le quali è stato dichiarato, con ordinanza, lo stato di emergenza.

(7-00889)
«Ciccanti, Occhiuto, Calgaro, Libè, Lusetti, D'Ippolito Vitale, Poli, De Poli, Compagnon».