• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.4/16415 [Aumento dei casi di tumore negli ex lavoratori delle fabbriche di Ottana]



Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-16415 presentata da FEDERICO PALOMBA
martedì 5 giugno 2012, seduta n.644
PALOMBA. - Al Ministro della salute, al Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare. - Per sapere - premesso che:

recenti notizie di stampa hanno riportato il vivo allarme suscitato da un presunto aumento dei casi di tumore negli ex lavoratori delle fabbriche di Ottana. In particolare, ne hanno parlato la televisione regionale Videolina in un servizio in data 22 settembre 2010, il quotidiano L'Unione Sarda in un lungo articolo del 15 aprile 2012 ed un approfondito servizio di radio radicale dal titolo «Le morti bianche di Ottana: interviste a Gisella Serra e Luigi Porcu» in data 18 maggio 2012;

sono d'altra parte numerose le prove che la letteratura scientifica ha evidenziato sul reale pericolo dell'esposizione ad agenti inquinanti prodotti dalle industrie e sulla mancanza di adeguate norme di prevenzione negli ambienti di lavoro, soprattutto negli anni di espansione industriale;

studi recenti, commissionati dall'assessorato regionale della sanità, riguardanti lo stato di salute delle popolazioni residenti in aree interessate da poli industriali, minerari e militari, della regione Sardegna, hanno già documentato i danni alla salute che si sono verificati in quei siti, fra i quali è ricompreso anche il polo industriale di Ottana, in provincia di Nuoro, come risulta dalla ricerca contenuta nel rapporto pubblicato come supplemento al numero 1 del 2006 di «Epidemiologia e Prevenzione», senza che però negli anni successivi si sia dato corso ai necessari approfondimenti;

in tale ambito i segnalati eccessi di mortalità per tumore e di aumentata incidenza di tumori suscitano forte preoccupazione in relazione al ruolo di fattori ambientali, che possono aver interessato sia i lavoratori impiegati in tali industrie per il contatto, spesso inconsapevole, con sostanze nocive, sia la popolazione in generale per una loro esposizione a sostanze tossiche e cancerogene -:

se siano a conoscenza della gravissima situazione esposta;

se ritengano necessario - nell'ambito delle proprie prerogative - disporre ulteriori accertamenti, in raccordo anche con il registro tumori di Nuoro, che da tempo segue dal punto di vista epidemiologico l'incidenza, la mortalità e la sopravvivenza in rapporto ai tumori riscontrati in tutta la provincia di Nuoro e dell'Ogliastra;

quali altre iniziative di competenza intendano comunque porre in essere al fine di appurare il reale stato di inquinamento dell'area di Ottana, che comprende anche i paesi limitrofi di Bolotana, Noragugume, Orani, Sarule, Sedilo, Olzai;

quali iniziative di competenza il Governo intende assumere qualora venissero confermate le notizie allarmanti riportate da mettere in relazione con l'esposizione professionale degli ex lavoratori del polo industriale di Ottana per gli eventuali riconoscimenti previdenziali ed assicurativi. (4-16415)