• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.9/01713/183 premesso che:la disposizione di cui al comma 507 dell'articolo unico della legge 27 dicembre 2006, n. 296 ha stabilito, per gli esercizi del triennio 2007-2009 accantonamenti di trasferimenti...



Atto Camera

Ordine del Giorno 9/1713/183 presentato da MARINA SERENI testo di giovedì 13 novembre 2008, seduta n.085

La Camera,
premesso che:
la disposizione di cui al comma 507 dell'articolo unico della legge 27 dicembre 2006, n. 296 ha stabilito, per gli esercizi del triennio 2007-2009 accantonamenti di trasferimenti correnti diretti ad amministrazioni pubbliche e ad altri soggetti di natura pubblica o privata ad esclusione, tra gli altri, degli istituti di patronato e di assistenza sociale;
gli uffici di alcuni ministeri hanno interpretato tale disposizione nel senso di applicare tale deroga esclusivamente agli istituti di patronato, nonostante mancasse il riferimento esplicito alla legge 30 marzo 2001, n. 152;
al contrario, sembrerebbe chiara l'intenzione del legislatore di voler includere anche gli istituti che svolgono funzioni di assistenza sociale, ed in particolare, quelli che rivolgono i loro servizi in favore di categorie meritevoli di particolare attenzione quali i ciechi e gli ipovedenti, tra i quali l'Unione italiana ciechi, l'I.Ri.Fo.R., il Centro nazionale per il libro parlato, la Federazione nazionale delle istituzioni pro ciechi, la Biblioteca italiana per ciechi «Regina Margherita», la sezione italiana dell'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità e il Museo tattile statale «Omero»,

impegna il Governo

ad emanare, per quanto di sua competenza, disposizioni specifiche per fornire interpretazione autentica della richiamata disposizione al fine di ricomprendere nella prevista deroga anche gli istituti di assistenza sociale, ed in particolare quelli operanti in favore delle categorie dei ciechi ed ipovedenti.
9/1713/183. Sereni, Burtone, Zucchi, Vannucci, Rubinato.