• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.4/15933 [Sull'adozione di un piano nazionale sulla depurazione delle acque]



Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-15933 presentata da GIULIA COSENZA
martedì 8 maggio 2012, seduta n.628
COSENZA. - Al Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare. - Per sapere - premesso che:

in molte parti d'Italia gli impianti di depurazione delle acque reflue non funzionano, come dimostrato dalla procedura d'infrazione europea per violazione della direttiva comunitaria 91/271/CEE;

la situazione è particolarmente grave nel Mezzogiorno e soprattutto nella regione Campania (come peraltro più volte denunciato dall'interrogante con gli atti di sindacato ispettivo e di indirizzo al Governo n. 3/00618, n. 5/02141, n. 5/01460 e n. 7/00336);

il malfunzionamento dei depuratori causa danni enormi alla salute dei cittadini, all'ambiente e all'economia visti i mancati afflussi turistici verso tratti di mare rovinati dallo scarico di acque non depurate e liquami;

nonostante l'approvazione della risoluzione conclusiva n. 8/00153, accolta dal Governo e approvata dalla Commissione ambiente della Camera nella seduta del 26 ottobre 2011, ancora oggi mancano specifici indirizzi per attuare azioni specifiche e organiche;

bisogna prendere atto dell'insussistenza degli accordi di programma che pure lo Stato ha stipulato con le regioni in materia di depurazione (si pensi, per restare al caso della Campania, ai risultati inesistenti seguiti all'accordo-quadro sulla «tutela delle acque e gestione integrata delle risorse idriche» del 30 dicembre 2003 e al relativo atto integrativo del 20 dicembre 2007) -:

quali iniziative intenda assumere per l'adozione di un piano nazionale sulla depurazione delle acque che metta l'Italia nelle condizioni di adempiere agli obblighi comunitari e di dare reale attuazione all'articolo 117 della Costituzione sulla tutela dell'ambiente;

se si ritenga opportuno presentare al Parlamento, una relazione annuale recante l'aggiornamento del piano nazionale di trattamento e gestione delle acque reflue, contenente anche l'indicazione dei risultati raggiunti e delle eventuali criticità registrate nel perseguimento degli obiettivi;

quali iniziative, in generale, il Ministro interrogato intenda assumere per dare una soluzione definitiva e concreta al delicato problema in questione.(4-15933)