• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN COMMISSIONE

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
S.0/03184-B/00 ... [Accelerare il rimborso dell'IVA versata nel caso della tariffa tributaria]



Atto Senato

Ordine del Giorno 0/3184-B/5/0506 presentato da GIULIANO BARBOLINI
lunedì 23 aprile 2012, seduta n. 042

Il Senato,
in sede di esame del decreto-legge 2 marzo 2012, n. 16, recante disposizioni urgenti in materia di semplificazioni tributarie, di efficientamento e potenziamento delle procedure di accertamento (Atto Senato n. 3184-B),
premesso che:
gli atti di liquidazione della Tariffa d'igiene ambientale, in quanto aventi natura tributaria (Cass. Sez. civile I, 05/03/09 n. 5299, 5298, 5297, Corte di Cass. SS.UU. 8/3/06 n. 4895 e 9/8/07 n. 1752, Corte Cost. n. 238/2009), non possono essere soggetti ad ulteriore tassazione, tra cui l'Iva al 10 per cento;
nel caso della TIA, come della TARSU, si tratta di un tributo pagato a fronte di un servizio pubblico che deve essere erogato e che per ciò non può essere soggetto ad un ulteriore tributo e, di conseguenza, aIl'Iva;
con sentenza n. 238/2009 la Corte Costituzionale ha riconosciuto la natura tributaria della Tariffa d'Igiene Ambientale, specificando che su di essa non si applica l'Iva, altrimenti si finirebbe per pagare "una tassa su una tassa";
con la sentenza n. 3756 del 9 marzo scorso la Corte di Cassazione ha sancito nuovamente e definitivamente che "La tariffa rifiuti non deve essere assoggettata a Iva. Si tratta di un'entrata tributaria che, in quanto tale, non può mai costituire il corrispettivo di un servizio reso";
l'articolo 49 comma 13 del decreto legislativo 5 febbraio 1997, n. 22, cosiddetto "legge Ronchi" afferma che "la tariffa è riscossa dal soggetto che gestisce il servizio";
la natura della tariffa non è tributaria qualora il servizio di gestione dei rifiuti venga reso da una società o un soggetto privato, affidatario del servizio da parte deIl'Amministrazione Comunale e richieda il corrispettivo direttamente agli utenti,
impegna il Governo a valutare l'opportunità di:
adottare tutte le disposizioni necessarie per accelerare il rimborso dell'IVA versata nel caso della tariffa tributaria;
provvedere alla definizione della natura del pagamento dell'utente per il servizio di igiene ambientai e nel caso in cui questo sia reso da una società o soggetto privati.
(0/3184-B/5/0506)
BARBOLINI, AGOSTINI, CARLONI, D'UBALDO, FONTANA, GIARETTA, LEDDI, LEGNINI, LUMIA, MERCATALI, MORANDO, MUSI, PEGORER, PAOLO ROSSI, ANNA MARIA SERAFINI, STRADIOTTO