• Testo interrogazione in commissione

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.5/06665 [Fornitura di medicinali alle isole Eolie]



SIRAGUSA, OLIVERI, GRASSI, SBROLLINI, MURER, CAPODICASA, SARUBBI, PEDOTO e VELO. - Al Ministro della salute. - Per sapere - premesso che:
in data 8 aprile 2012 il sito web www.lipari.biz ha pubblicato un articolo tratto dalla Gazzetta del Sud dal titolo «Eolie, altra emergenza: la fornitura di medicinali»;
nell'articolo si fa riferimento alle difficoltà che sarebbero sopraggiunte negli ultimi giorni nel rifornimento dei farmaci alle sette isole dell'arcipelago siciliano;
si legge che «da sempre gli appositi involucri, contenenti le medicine, venivano recapitati, alle farmacie e sportelli farmaceutici con gli aliscafi di linea. Pare che tale sistema di consegna non sia conforme alle disposizioni vigenti in materia, che impongono il trasporto con furgone chiuso costretto a utilizzare, per il passaggio via mare, solo i traghetti»;
una tale procedura, di facile attuazione sulla terraferma, diventa estremamente complicata per le piccole isole;
infatti, come si legge sempre nell'articolo «il furgone utilizzato per il trasporto dei farmaci, nelle Eolie, dovrebbe effettuare, in giorni diversi, sette trasferimenti (uno per ciascuna isola) con costi spropositati, specie quando le quantità di farmaci sono irrisorie. Ma si allungherebbero, così, anche i tempi di consegna. Se non si trova un'adeguata soluzione il "pellegrinaggio via mare" degli eoliani dovrebbe essere effettuato anche per l'acquisto delle medicine. Per i farmaci salvavita, volti a curare urgentemente patologie i ritardi nell'approvvigionamento potrebbero avere esiti gravi o addirittura letali»;
la sempre più precaria situazione del sistema sanitario eoliano, costringe gli isolani a recarsi altrove per la cura di patologie anche banali, con evidenti costi fisici ed economici -:
fatte salve le competenze della regione siciliana, se il Ministro non ritenga opportuno assumere ogni iniziativa di competenza per fare chiarezza su quanto delineato in premessa e per assicurare che in un territorio svantaggiato dal punto di vista infrastrutturale, come le Isole Eolie, venga garantito il rispetto dei livelli essenziali di assistenza con riferimento alla fornitura di medicinali.
(5-06665)