• Testo interpellanza

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.2/01431 [Insegnamento della Divina Commedia nelle scuole]



I sottoscritti chiedono di interpellare il Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca, per sapere - premesso che:
l'organizzazione non governativa no profit «Gherush92», avente lo status di consulente speciale del Consiglio economico e sociale delle Nazioni Unite, ha chiesto di espungere la Divina Commedia dai programmi scolastici ministeriali, ritenendo l'opera fonte di razzismo, omofobia, islamofobia ed antisemitismo (http://www.gherush92.com);
la Divina Commedia è, senza dubbio alcuno, madre della nostra lingua» pietra miliare della cultura nazionale e preziosissima testimonianza della grandezza dell'arte letteraria italiana;
lo studio della letteratura è da sempre accompagnato da un'attenta contestualizzazione e da una profonda esegesi;

la classe docente italiana è già seriamente impegnata nel contrasto di ogni forma di discriminazione;
la richiesta avanzata da «Gherush92», qualora avesse un seguito, costituirebbe un grave attentato alla libertà intellettuale e di espressione del pensiero;
la fama di Dante Alighieri è innegabilmente legata alla Divina Commedia e la centralità del sommo poeta nella cultura italiana è stata ribadita, da ultimo, con la raffigurazione presente sulle monete da due euro -:
se il Ministro non ritenga necessario assumere ogni iniziativa di competenza per:
a) mantenere, tutelare e rafforzare l'insegnamento della Divina Commedia nei programmi scolastici ministeriali;
b) difendere presso tutti i consessi, nazionali ed internazionali, lo studio scolastico della Divina Commedia.
(2-01431) «Scandroglio, Vignali».