• Testo interrogazione a risposta scritta

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.4/15506 [Mettere in sicurezza la linea ferroviaria Piacenza-Milano danneggiata dai No Tav]



POLLEDRI. - Al Presidente del Consiglio dei ministri, al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, al Ministro dell'interno. - Per sapere - premesso che:
come i mezzi di informazione hanno correttamente riportato, nella giornata del 26 aprile 2012, si sono verificati pesanti disservizi sulla linea ferroviaria Piacenza-Milano provocando seri disagi ai pendolari;
tali disservizi sono riconducibili ad alcuni incendi dolosi appiccati ad apparati elettrici situati tra le stazioni di Rogoredo e Lambrate;
nelle vicinanze della centralina danneggiata sono state rinvenute scritte inneggianti al movimento «No Tav»;
la linea ferroviaria Piacenza-Milano risulta essere la più frequentata d'Italia (nella sola Piacenza si contano circa 8 mila pendolari);
la stessa linea, nonostante la sua strategicità, è più volte oggetto di disservizi, dovuti a cause diverse, con conseguenti ripercussioni negative sulla circolazione;
in previsione dell'evento Expo 2015, sono numerose le proposte in discussione

tra Regione Lombardia e regione Emilia-Romagna, finalizzate al miglioramento dei collegamenti tra Milano ed i principali centri cittadini emiliani -:
quali iniziative il Governo intenda avviare al fine di porre in sicurezza la linea e di mantenerne l'efficienza affinché sia garantita la necessaria mobilità dei pendolari.
(4-15506)