• Testo interrogazione a risposta scritta

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.4/14997 [Riorganizzazione delle scuole e loro relativo dimensionamento]



SCILIPOTI. - Al Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca. - Per sapere - premesso che:
la riorganizzazione delle scuole e il loro relativo dimensionamento, previsto dall'articolo 19, comma 4 del decreto-legge 6 luglio 2011, n. 98, convertito, con modificazioni, dalla legge 15 luglio 2011, n. 111 che stabilisce, tra le disposizioni per la stabilizzazione della finanza pubblica, interventi di razionalizzazione e dimensionamento delle istituzioni scolastiche, è già in atto;
il Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca con circolare n. 8220 del 7 ottobre 2011, nel ribadire la competenza esclusiva delle regioni in materia di programmazione ed organizzazione della rete scolastica previa concertazione con gli enti locali, e nel sollecitare i competenti dirigenti degli uffici scolastici regionali all'applicazione del decreto-legge n. 98 del 2011, con specifico allegato, individua il numero ottimale di istituti comprensivi che, per la provincia di Messina, ruota attorno al numero ottimale di 66;
detto provvedimento coinvolge istituti comprensivi già in funzione, per i quali è necessario valutare la persistenza dei parametri ottimali tenendo conto del numero degli alunni attualmente frequentanti le scuole della provincia siti nelle piccole isole, nelle zone di montagna, nei territori caratterizzati da specificità linguistiche, e altro;
i comuni interessati, di concerto con l'assessorato regionale competente, gli organismi

della scuola e le parti sociali stanno ponendo in essere gli interventi di razionalizzazione e di dimensionamento richiesti;
il comune di Montalbano Elicona, interessato, come tutti gli altri comuni, agli interventi di razionalizzazione e di dimensionamento delle istituzioni scolastiche, è un comune montano con 5 frazioni distanti tra loro e dal centro e sul cui territorio insistono anche raggruppamenti rurali a depressione socio-economica; nel suo territorio è presente un istituto comprensivo nel quale confluisce il comune di Basicò e che comprende la scuola dell'infanzia e la scuola primaria, che gli alunni frequentano godendo dell'apposito servizio di trasporto;
un eventuale provvedimento di accorpamento dell'istituto comprensivo declasserebbe l'istituzione scolastica a scuola periferica di «campagna» e potrebbe recare non pochi disagi formativi alla popolazione scolastica del comune di Montalbano Elicona e del limitrofo comune di Basicò;
ogni dimensionamento scolastico dovrebbe avvenire in funzione di un miglioramento dell'offerta formativa che aiuti a rilanciare l'istituzione scolastica garantendo buoni livelli qualitativi e a preservarne, contemporaneamente, l'identità;
Montalbano Elicona è annoverato tra i borghi più belli d'Italia ed una perdita di immagine, come l'accorpamento con altro ente, potrebbe compromettere anche l'aspetto socio-economico di questo bellissimo paese -:
se e quali idonee iniziative urgenti il Ministro intenda assumere, per quanto di competenza, al fine di impedire la perdita dell'autonomia per gli istituti comprensivi dei comuni di montagna, sia in provincia di Messina, che nel resto d'Italia, interessati da medesimi problemi, quali per esempio gli insufficienti o inidonei collegamenti con i centri vicini.
(4-14997)