• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
S.4/06813 [Sul concorso per 5 posti di dirigente per le farmacie territoriali sottoscritto dalla ASL Bat]



Atto Senato

Interrogazione a risposta scritta 4-06813 presentata da ADRIANA POLI BORTONE
mercoledì 8 febbraio 2012, seduta n.672

POLI BORTONE - Ai Ministri del lavoro e delle politiche sociali e della salute - Premesso che:

il 24 marzo 2009 il dirigente generale dell'Azienda sanitaria locale (ASL) Bat, Rocco Canosa, sottoscriveva un bando di concorso per 5 posti di dirigente per le farmacie territoriali. Le prove si sono svolte in diverse fasi e, dei 67 partecipanti, solo 21 sono stati ammessi all'orale, per poi risultare vincitori 14, dei quali 6 assunti e i restanti 8 in attesa; la graduatoria resta in vigore per due anni, fino al 7 aprile 2012;

all'esito del concorso, due candidate nonostante la bocciatura sono state inspiegabilmente assunte con contratto a tempo determinato come dirigenti farmaciste. Le stesse sono state assegnate rispettivamente alle farmacie ospedaliere dei nosocomi di Barletta e Canosa di Puglia. Dalla lettura degli atti risulta che entrambe, dopo una prima proroga dell'incarico di un anno, hanno ricevuto altre quattro proroghe. Il tutto in evidente violazione dei diritti dei vincitori del concorso;

la vicenda risulta in palese violazione del cosiddetto blocco del turn over, introdotto dal patto di stabilità della Puglia (legge regionale 24 settembre 2010, n. 12). Il provvedimento legislativo in parola, all'art. 2 impone ai dirigenti sanitari di non bandire altri concorsi pubblici a partire dal 24 settembre 2010, e ricoprire gli eventuali posti vacanti promuovendo la mobilità da un'azienda sanitaria all'altra, o attingendo dalle liste di vincitori di esami pubblici precedenti alla legge; una deroga al principio è prevista dal comma 3 dello stesso articolo, allorché prevede la possibilità di bandire nuovi concorsi, o assumere a tempo determinato solo in presenza di comprovata urgenza;

a ciò si aggiunga che il 15 settembre 2011 i nuovi dirigenti sanitari, in difformità con la presente legge di stabilità, hanno sottoscritto un nuovo bando per dirigente farmacista, facendo venire meno la graduatoria degli altri otto vincitori del concorso precedente; inoltre, la prova solo per titoli, sembra rappresentare un vantaggio solo per chi ricopre nell'ASL Bat un incarico a tempo determinato,

si chiede di sapere se il Ministro in indirizzo per quanto di competenza sia a conoscenza della vicenda richiamata in premessa e se risulti che i contratti di assunzione delle due farmaciste, seppur a tempo determinato e con successive proroghe, nonché l'ulteriore bando disposto dal dirigente sanitario dell'ASL Bat per dirigente farmacista del 15 settembre 2011 siano legittimi.

(4-06813)