• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.9/04829-A/161 [Promuovere una decisiva azione di liberalizzazione ]



Atto Camera

Ordine del Giorno 9/4829-A/161 presentato da ANDREA LULLI testo di venerdì 16 dicembre 2011, seduta n.562

La Camera,
premesso che:
l'articolo 47 della legge 23 luglio 2009 n. 99, disciplina l'adozione della legge annuale per il mercato e la concorrenza, al fine di rimuovere gli ostacoli regolatori, di carattere normativo o amministrativo, all'apertura dei mercati, di promuovere lo sviluppo della concorrenza e di garantire la tutela dei consumatori;
il precedente Governo, tuttavia, non ha provveduto in oltre due anni a dare attuazione a questa previsione;
il Presidente del Consiglio Monti ha sottolineato nelle sue comunicazioni programmatiche al Senato come sia necessario rimuovere gli ostacoli strutturali alla crescita, affrontando resistenze e chiusure corporative attraverso un disegno organico, volto a ridurre gli oneri ed il rischio associato alle procedure amministrative, a stimolare la concorrenza, ad accrescere la qualità dei servizi pubblici, nel quadro di un'azione finalizzata a diminuire il deficit di concorrenza a livello locale;
le norme in materia di liberalizzazione contenute nel provvedimento dopo l'esame delle Commissioni costituiscono un passo avanti in questa direzione ma ancora decisamente insufficiente, specie alla luce delle modifiche introdotte in sede di conversione;
le liberalizzazioni devono costituire uno dei pilastri dell'azione di Governo;
una decisiva azione di liberalizzazione può rappresentare un'importante leva di sviluppo in un paese in cui permangono ostacoli normativi, forme di autoregolamentazione anti-concorrenziali, insufficiente ruolo delle autorità di regolazione indipendenti. Dalle segnalazioni dell'Autorità garante della concorrenza e del mercato, dalle analisi dell'OCSE e della Banca d'Italia sull'intensità della regolazione anti-concorrenziale emerge una posizione dell'Italia più arretrata rispetto ai principali paesi dell'OCSE,

impegna il Governo

a presentare quanto prima al Parlamento il disegno di legge annuale per il mercato e la concorrenza di cui all'articolo 47 della legge 23 luglio 2009 n. 99, in cui siano contenute misure finalizzate ad aprire alla concorrenza mercati chiusi o in regime di monopolio, ridurre le barriere di accesso a categorie economiche e professioni, eliminare privilegi e rendite di posizione a danno dei cittadini, riformare la regolamentazione di alcuni settori di grande impatto sociale, privilegiando l'interesse generale rispetto agli interessi particolari.
9/4829-A/161. Lulli, Froner, Colaninno, Fadda, Marchioni, Martella, Mastromauro, Peluffo, Portas, Quartiani, Sanga, Scarpetti, Federico Testa, Vico, Zunino, De Pasquale.