• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA ORALE

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
S.3/02547 [Tutelare i lavoratori della multinazionale americana Eaton di Massa]



Atto Senato

Interrogazione a risposta orale 3-02547 presentata da ACHILLE PASSONI
mercoledì 14 dicembre 2011, seduta n.646

PASSONI, PARDI, BLAZINA, CARLINO, CHITI, DELLA MONICA, FILIPPI Marco, FRANCO Vittoria, GHEDINI, GRANAIOLA, ICHINO, LIVI BACCI, MARCUCCI, NEROZZI, ROILO, TREU - Al Ministro dello sviluppo economico - Premesso che:

il primo firmatario della presente interrogazione ha già presentato in precedenza altri due atti di sindacato ispettivo (3-01633 e 4-04135) sulla situazione riguardante i lavoratori della multinazionale americana Eaton con sede a Massa;

il 15 dicembre 2011 è prevista la scadenza del periodo di mobilità per molti dei lavoratori della multinazionale. È dunque prioritario cercare rapidamente soluzioni condivise, di concerto con le istituzioni, i privati investitori e i lavoratori stessi che possano garantire la tutela di un reddito accettabile per permettere alle famiglie coinvolte una vita dignitosa;

la Regione Toscana intende proseguire un percorso che la vede soggetto attivo per la ricerca di una soluzione. La Regione si è detta favorevole a offrire un sostegno economico ai lavoratori e a confermare il proprio impegno per tutelare lo sviluppo economico e industriale del territorio;

resta tuttora irrisolto il problema della bonifica dell'area Eaton, requisito fondamentale per rilanciare uno sviluppo industriale credibile del sito che, pur essendo di competenza privata, è intrinsecamente connesso alla bonifica complessiva del sito di interesse nazionale di Massa-Carrara a cura del Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare,

si chiede di sapere:

quali azioni il Governo intenda intraprendere per favorire una rapida sottoscrizione dell'accordo di programma per le "aree di crisi industriale complessa" della provincia di Massa e Carrara, già oggetto di apposito protocollo d'intesa sottoscritto nell'aprile scorso tra il Ministero dello sviluppo economico, la Regione Toscana e le istituzioni locali, nonché di apposito decreto direttoriale di approvazione dello stato di crisi complessa avente valore nazionale. L'accordo, una volta sottoscritto, potrà determinare concrete misure volte allo sviluppo dei processi produttivi ed occupazionali locali;

quali siano le azioni, nell'ambito dell'accordo, finalizzate ad approfondire la conoscenza e la promozione (scouting ed azioni di marketing territoriale per attrazione investimenti) di soggetti imprenditoriali seri ed interessati a un progetto di reindustrializzazione dell'area della Eaton e delle altre aree disponibili, anche grazie alla strumentazione agevolativa dell'accordo;

quali azioni il Ministro in indirizzo intenda intraprendere, in accordo con il Ministero dell'ambiente, per sollecitare la necessaria bonifica dell'area Eaton all'interno del sito di interesse nazionale di Massa Carrara, che altrimenti rischia di diventare un ulteriore ostacolo a ogni progetto di rilancio dell'area.

(3-02547)