• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN COMMISSIONE

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
S.0/03047/001/ ... [Valutazione dell'osservanza delle regole di bilancio]



Atto Senato

Ordine del Giorno 0/3047/1/0105 presentato da ANTONIO AZZOLLINI
mercoledì 14 dicembre 2011, seduta n. 022

Le Commissioni riunite,
premesso che:
il disegno di legge A.S. 3047 provvede a disciplinare il pareggio di bilancio prevedendo, tra l'altro, all'articolo 5, comma 1, lettera f), che la legge di cui al nuovo testo dell'articolo 81, sesto comma, della Costituzione, come novellato dall'articolo 1 del disegno di legge in esame, debba prevedere l'istituzione di un organismo apposito presso le Camere, col precipuo fine di fornire un supporto tecnico alla funzione parlamentare nelle materie delle politiche di bilancio e di finanza pubblica, oltre che per la valutazione e il controllo circa l'osservanza delle regole di bilancio,
considerato, altresì, che:
il concetto dì "valutazione dell'osservanza delle regole di bilancio", espressamente indicato al citato articolo 5, comma 1, lettera f), si presenta come un concetto caratterizzato da una certa indeterminatezza nel suo preciso ambito applicativo, che può dar luogo ad interpretazioni di carattere normativo, suscettibile anche di possibili diverse applicazioni in sede giurisdizionale in un ambito in cui la Costituzione già prevede competenze e funzioni in capo ad altri organi;
tenuto conto altresì che non appare congruo che in Parlamento si provveda alla istituzione di appositi organismi con compiti di accertamento di violazioni di leggi da cui potrebbero emergere profili di censura nei confronti dell'attività parlamentare,
considerano opportuno
intendere l'ambito applicativo dell'articolo 5, comma 1, lettera f), nel senso che tale organismo debba operare, nell'espletamento dei suddetti compiti, con esclusivo riferimento alla corretta applicazione delle normative comunitarie e di contabilità nazionale di cui al Sec95 che regolano la disciplina dei bilanci nell'ambito delle regole del Patto di stabilità e crescita
e impegnano il Governo
a valutare l'opportunità di assumere apposite iniziative atte a disciplinare le modalità e le condizioni per consentire alla Corte dei conti di promuovere il giudizio di legittimità costituzionale per violazione dell'obbligo di copertura finanziaria di cui all'articolo 81, terzo comma, della Costituzione come novellato dall'articolo 1 del disegno di legge in esame.
(0/3047/1/0105)
AZZOLLINI, VIZZINI, CALDEROLI, MASSIMO GARAVAGLIA, INCOSTANTE, LATRONICO, LEGNINI, LUSI, MAZZARACCHIO, MERCATALI, PASTORE, PICHETTO FRATIN, TANCREDI, VACCARI, ZANETTA