• Testo interrogazione a risposta orale

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.3/01967 [Collegamenti ferroviari nel territorio ionico-salentino]



IANNACCONE, BELCASTRO e PORFIDIA. - Al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti. - Per sapere - premesso che:
Trenitalia ha recentemente deciso di tagliare i collegamenti a lunga percorrenza tra il territorio jonico - salentino e il resto d'Italia;
si tratta di una decisione che rischia di penalizzare in maniera pesantissima una popolazione, in particolare quella tarantina, che, per diversi aspetti, vive già in una condizione di marginalità;
il piano predisposto non solo non tiene conto della specificità della realtà ionico-salentina, ma punta unicamente a tagliare le tratte poco redditizie, senza tenere in debito conto il dovere di garantire un adeguato servizio di trasporto ai tanti che usano i treni per recarsi al lavoro e a coloro che versano in condizioni di difficoltà economica;
le popolazioni locali hanno manifestato in vario modo la necessità di ripristinare i due treni notturni Crotone-Milano e Reggio Calabria-Milano, che finora passavano per Taranto, consentendo ai tanti tarantini emigrati al Nord di usufruire di un servizio non eccessivamente dispendioso, considerata l'esosità delle tariffe dell'alta velocità;
il taglio dei treni notturni determinerà una crisi occupazionale per decine di lavoratori pugliesi che, a seguito dei provvedimenti adottati dall'azienda, perderanno il proprio posto di lavoro;
il Mezzogiorno non ha certamente bisogno né di un ulteriore isolamento sul piano dei collegamenti ferroviari, né di ulteriori elementi di fibrillazione sociale che rischiano di aggravare ulteriormente una situazione già particolarmente complessa -:
quali iniziative il Ministro interrogato intenda assumere per affrontare e risolvere le questioni poste dall'adozione del piano di Trenitalia per il territorio ionico-salentino e se non ritenga di dover sollecitare tutto l'Esecutivo a tener in maggior conto le particolari condizioni nelle quali versano i collegamenti ferroviari delle regioni meridionali.
(3-01967)