• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA ORALE

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
S.3/02473 [Garantire la sicurezza alimentare e la valorizzazione dei prodotti tipici]



Atto Senato

Interrogazione a risposta orale 3-02473 presentata da COLOMBA MONGIELLO
mercoledì 2 novembre 2011, seduta n.634

MONGIELLO - Ai Ministri delle politiche agricole alimentari e forestali e dello sviluppo economico - Premesso che:

in data 18 gennaio 2011 la Camera dei deputati ha approvato definitivamente il testo del disegno di legge recante: "Disposizioni in materia di etichettatura e di qualità dei prodotti alimentari" (Atto Camera 2260-bis-B);

la legge 3 febbraio 2011, n. 4, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 41 del 19 febbraio 2011, all'articolo 4, comma 1, stabilisce che: "Al fine di assicurare ai consumatori una completa e corretta informazione sulle caratteristiche dei prodotti alimentari commercializzati trasformati, parzialmente trasformati o non trasformati, nonché al fine di rafforzare la prevenzione e la repressione delle frodi alimentari, è obbligatorio, nei limiti e secondo le procedure di cui al presente articolo, riportare nell'etichettatura di tali prodotti, oltre alle indicazioni di cui all'articolo 3 del decreto legislativo 27 gennaio 1992, n. 109, e successive modificazioni, l'indicazione del luogo di origine o di provenienza";

il medesimo articolo al comma 3 stabilisce che: "Con decreti interministeriali del Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali e del Ministro dello sviluppo economico, d'intesa con la Conferenza unificata di cui all'articolo 8 del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281, e successive modificazioni, sentite le organizzazioni maggiormente rappresentative a livello nazionale nei settori della produzione e della trasformazione agroalimentare e acquisiti i pareri delle competenti Commissioni parlamentari, previo espletamento della procedura di cui agli articoli 4, paragrafo 2, e 19 della direttiva 2000/13/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 20 marzo 2000, e successive modificazioni, sono definite le modalità per l'indicazione obbligatoria di cui al comma 1, nonché le disposizioni relative alla tracciabilità dei prodotti agricoli di origine o di provenienza del territorio nazionale. In sede di prima applicazione, il procedimento di cui al presente comma è attivato entro sessanta giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge";

considerato inoltre che nonostante la lettera dei precetti poc'anzi richiamati, ad oggi non si è ancora provveduto ad attivare il predetto procedimento,

si chiede di sapere se i Ministri in indirizzo non ritengano opportuno procedere con urgenza all'adozione dei decreti interministeriali di cui all'articolo 4, comma 3, della legge 3 febbraio 2011, n. 4, anche considerata la necessità di rendere effettive le disposizioni di legge che hanno ad oggetto la valorizzazione delle tipicità agroalimentari nonché la tutela della salubrità dei consumatori.

(3-02473)