• Testo interrogazione in commissione

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.5/05506 [Utilizzo sulla strada di cartelli pubblicitari abusivi]



GINEFRA e VELO. - Al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, al Ministro dell'interno. - Per sapere - premesso che:
le associazioni che operano per la tutela dell'ambiente e del territorio, nonché quelle rappresentative degli stessi operatori del settore pubblicitario, hanno denunciato la presenza di un rilevantissimo numero di cartelli pubblicitari collocati senza la preventiva autorizzazione prevista dall'articolo 23 del codice della strada e dalle vigenti disposizioni;
le predette installazioni determinano, con tutta evidenza, un grave pregiudizio per la sicurezza della circolazione stradale in quanto la mancanza della relativa autorizzazione fa presumere che le stesse siano avvenute in difformità alle prescrizioni del codice e del regolamento;

il decreto-legge n. 98 del 2011, all'articolo 36, ha previsto l'inasprimento delle sanzioni previste dall'articolo 23, comma 12, del codice della strada in merito all'utilizzo di cartelli pubblicitari abusivi, prevedendo che il soggetto pubblicizzato ne risponderà in via solidale;
tra le più dirette conseguenze del suddetto provvedimento vi è il miglioramento, della sicurezza stradale, la tutela del paesaggio, la garanzia di ingenti entrate per gli enti proprietari delle strade, che potrebbero essere utilizzate per una migliore manutenzione del manto stradale e più in generale per la sicurezza stradale, e, infine, il miglioramento delle condizioni di mercato dell'intero settore della pubblicità outdoor, concorrendo così anche all'eliminazione di casi di concorrenza sleale -:
quali siano i tempi di emanazione della direttiva dei Ministeri delle infrastrutture e dei trasporti e dell'interno finalizzata a disciplinare le modalità di applicazione della suddetta normativa, nonché di eventuali circolari interpretative da inviare nelle more alle prefetture e ai comandi della polizia stradale.
(5-05506)