• Testo interrogazione a risposta scritta

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.4/13507 [Tutelare gli ex dipendenti di Tributi Italia S.p.a.]



CARLUCCI. - Al Ministro del lavoro e delle politiche sociali. - Per sapere - premesso che:
un gruppo di ex dipendenti di Tributi Italia S.p.a., sede di Margherita di Savoia, si trova attualmente in cassa integrazione;
si è tenuto in data 26 settembre 2011 un incontro presso il comune di Margherita di Savoia in merito alla possibilità di trovare una collocazione presso l'ente locale nell'ambito degli uffici che svolgeranno il servizio di accertamento e riscossione tributi, in seguito all'espletamento della gara di appalto relativa;
in occasione del suddetto incontro è venuta alla luce la problematica riferita a coloro che avessero superato i 40 anni di età e che di fatto troverebbero difficoltà ad inserirsi nel mercato del lavoro; in particolare, diversi ex dipendenti di Tributi Italia S.p.A, pur avendo sostenuto diversi colloqui, anche nei casi in cui la loro figura professionale era in linea con i requisiti richiesti dall'azienda, si sono visti rifiutare la loro domanda per aver superato il limite di età di 40 anni;
in definitiva questi lavoratori risultano troppo anziani per trovare un lavoro ma troppo giovani per la pensione, quindi per gli ex dipendenti di Tributi Italia S.p.a., in questo momento in cassa integrazione, è reale lo spettro del licenziamento collettivo per il prossimo anno;
tale eventualità, costituirebbe un affronto alla loro dignità di lavoratori, un grave problema sociale e un intollerabile spreco di risorse professionali -:
quali iniziative urgenti di competenza intenda assumere il Ministro interrogato per individuare una soluzione finalizzata ad uno sbocco professionale per gli ex dipendenti di Tributi Italia S.p.a. fino al raggiungimento dell'età pensionabile o altrimenti per compensare gli anni mancanti per usufruire, con effetto immediato, del pensionamento anticipato.
(4-13507)