• Testo interrogazione a risposta scritta

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.4/13255 [Garantire il diritto di accesso al lavoro per i disabili nelle amministrazioni pubbliche]
LEGGI ANCHE IL TESTO DELLA RISPOSTA ALL'INTERROGAZIONE
Testo della risposta scritta



SCHIRRU, GNECCHI, PES, BELLANOVA, MADIA, BOCCUZZI, DE PASQUALE, MIGLIOLI e GHIZZONI. - Al Ministro per i beni e le attività culturali, al Ministro del lavoro e delle politiche sociali. - Per sapere - premesso che:
a seguito delle comunicazioni effettuate nel gennaio 2011 con il Ministero del lavoro e delle politiche sociali per il tramite degli appositi sistemi telematici, sono risultati 57 posti su base nazionale da destinare all'assunzione di categorie protette di cui all'articolo 1 della legge 12 marzo 1999, n. 68;
con il decreto direttoriale del 4 maggio 2011, il Ministero per i beni e le attività culturali ha bandito una selezione pubblica per l'assunzione del profilo professionale di addetto ai servizi ausiliari della prima area-fascia retributiva F1 di 57 unità di personale disabile, nei limiti della quota d'obbligo di cui alla legge 12 marzo 1999, n. 68;
l'articolo 6, comma 6, del decreto legislativo 30 marzo 2011, n. 165, e successive modificazioni, in tema di organizzazione e disciplina degli uffici e dotazioni organiche, dispone che: «le amministrazioni pubbliche che non provvedono agli adempimenti di cui al presente articolo non possono assumere nuovo personale, compreso quello appartenente alle categorie protette»;
in base a tale motivazione il direttore generale per i beni e le attività culturali ha sospeso il bando di assunzione per numero 57 unità di cui al decreto direttoriale del 4 maggio 2011, con la motivazione che l'amministrazione di appartenenza risulta inadempiente rispetto a quanto disposto dall'articolo 6 del decreto legislativo citato, per quanto concerne l'aggiornamento delle piante organiche;
le disposizioni di cui all'articolo 6, comma 6, del decreto legislativo n. 165 del 2001, se dovessero essere interpretate in tal senso, rischiano di minare alle radici la legge n. 69 del 1999, in quanto le amministrazioni inadempienti rispetto a quanto prescritto dall'articolo 6 della legge citata non potrebbero, nei fatti, procedere all'assunzione di personale, anche delle categorie protette -:
se non si ritenga che la citata interpretazione della disposizione di cui all'articolo 6, del decreto legislativo n. 165 del 2001, che ha portato alla sospensione del bando di assunzione del Ministero per i beni e le attività culturali, rischi di vanificare lo spirito e gli effetti della legge n. 68 del 1999 rispetto al diritto di accesso al lavoro per i lavoratori disabili;
quali iniziative il Governo intenda adottare per garantire comunque il diritto di accesso al lavoro per i disabili nelle amministrazioni pubbliche.
(4-13255)