• Testo risoluzione in commissione

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.7/00684 [Rendere operativo il trasferimento dei comuni facenti parte della sezione distaccata di Legnano nel circondario del tribunale di Busto Arsizio]



La II Commissione,
premesso che:
il presidente del tribunale di Milano ha di recente avanzato la proposta di accorpare alla sede di Milano tutte le cause ora trattate dalla sezione distaccata di Legnano (e delle altre due sedi distaccate di Rho e Cassano d'Adda);
la citata proposta ha visto il voto favorevole, a maggioranza, del consiglio giudiziario, mentre per converso, hanno espresso parere contrario sia il presidente dell'ordine degli avvocati di Milano che il delegato dal procuratore generale e il segretario del consiglio giudiziario;
appare evidente che il prospettato accorpamento, lungi dal realizzare l'obiettivo di assicurare la giustizia in tempi ragionevoli, a un territorio di fondamentale importanza nel tessuto imprenditoriale e industriale del Nord-ovest, comporterebbe una dilatazione dei tempi dei

processi, tenuto conto dell'enorme carico di lavoro già gravante sul tribunale di Milano, determinando un aumento di disagi e di costi per tutti i cittadini e gli operatori economici;
pur in mancanza di investimenti nel personale, nei mezzi e nella modernizzazione, si è sempre sviluppata nella sezione distaccata di Legnano una notevole mole di lavoro. A Legnano, nel settore civile al 31 dicembre 2010 sono ancora pendenti 2.082 cause (vecchie e nuove); sono state emesse 470 sentenze; sono state iscritte a ruolo 2.240 cause, complessivamente sono stati trattati 5.182 procedimenti. Per quanto riguarda il settore penale, questo ha risentito meno dell'avvicendamento dei giudici, dal momento che le udienze sono tenute dal giudice coordinatore, nonché da un giudice onorario: solo nel 2010 sono stati iscritti 585 nuovi fascicoli ed emesse 416 sentenze; sono attualmente pendenti n. 362 processi;
i vertici dell'Unione commercianti e della Confartigianato locali hanno di recente espresso il loro forte disappunto nel configurare la soppressione della sezione distaccata di Legnano, attraverso l'accorpamento con il tribunale di Milano;
i comuni della sezione distaccata di Legnano, ora facente parte del circondario del tribunale di Milano (nello specifico i comuni della sezione distaccata di Legnano sono: Arconate, Buscate, Busto Garolfo, Canegrate, Castano Primo, Cerro Maggiore, Dairago, Legnano, Magnago, Nosate, Parabiago, Rescaldina, Robecchetto con Induno, San Giorgio su Legnano, San Vittore Olona, Turbigo, Vanzaghello e Villa Cortese), sono prevalentemente integrati nel territorio bustese - ricadente nel circondario del tribunale di Busto Arsizio - e con questo hanno forti e radicati legami ed interessi sia economici che professionali; si pensi solo a tutto l'indotto dovuto all'aeroporto di Malpensa;


impegna il Governo


ad assumere, nel più breve tempo possibile, tutte le iniziative atte a rendere operativo il trasferimento dei comuni, ora facenti parte della sezione distaccata di Legnano, nel circondario del tribunale di Busto Arsizio, con la conseguente attribuzione alla competenza di quest'ultimo del relativo carico giudiziario e della correlata dotazione di risorse umane e materiali.
(7-00684) «Nicola Molteni, Reguzzoni».