• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.9/04059-AR/0 ... [Abilitazione dei docenti in di educazione musicale e strumento musicale]



Atto Camera

Ordine del Giorno 9/4059-AR/31 presentato da CARMELO LO MONTE testo di martedì 26 luglio 2011, seduta n.507

La Camera,
premesso che:
il Ministero dell'università e della ricerca - Direzione generale per l'alta formazione artistica musicale e coreutica, ha emanato il decreto ministeriale n. 137 del 28 settembre 2007, riguardante l'attivazione del biennio di secondo livello per la formazione dei docenti nella classe di concorso di educazione musicale (A031 e A032) e di strumento musicale (A077);
l'articolo 3, comma 3, del citato decreto dispone testualmente: «Limitatamente all'anno accademico 2007-2008, per la classe di concorso A77, sono ammessi (....) i docenti in possesso del diploma di Conservatorio o di Istituto Musicale Pareggiato, congiunto al diploma di istruzione secondaria di secondo grado, che abbiano maturato 360 giorni di servizio di insegnamento nella suddetta classe di concorso A 77, di cui almeno 180 giorni dopo il 6 giugno 2004 e sino all'entrata in vigore del presente decreto»;
per quanto riguarda il servizio utile ai fini dell'ammissione, il limite della prestazione dei 360 giorni, fissato nella data di entrata in vigore del decreto (pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica n. 242 del 17 ottobre 2007), non sembra essere coerente con i principi fissati da numerosa giurisprudenza formatasi all'atto dell'emanazione delle ordinanze di indizione di precedenti corsi abilitanti speciali;
in particolare si ricorda che le ordinanze n. 153/1999 e n. 33/2000 del Ministero della pubblica istruzione avevano fissato il termine per la valutazione dei servizi utili per l'accesso alle procedure abilitanti alla data di entrata in vigore della legge n. 124 del 1999 (24 maggio 1999);
la fissazione di questo termine venne contestata con numerosi ricorsi presso la giurisdizione amministrativa dagli interessati che ritenevano che la maturazione del requisito di servizio dovesse essere riportata alla data di scadenza del termine per la presentazione della domanda di accesso alle procedure, onde evitare discriminazioni tra persone che a tale data sarebbero state in possesso dei medesimi requisiti;
il giudice amministrativo accolse i ricorsi in questione e ciò addirittura costrinse il legislatore, al fine di garantire parità di opportunità a coloro i quali non avevano impugnato l'esclusione per carenza del requisito del servizio, ad uniformarsi a tali pronunce attraverso l'approvazione del comma 6-bis dell'articolo 1 del decreto-legge 28 agosto 2000, n. 240, recante disposizioni urgenti per l'avvio dell'anno scolastico 2000-2001, convertito, con modificazioni, dalla legge 27 ottobre 2000, n. 306;
con tale norma, infatti, si ricondusse alla data di scadenza del termine di presentazione delle domande di partecipazione alla sessione riservata di esami la maturazione del periodo utile per conseguire il requisito di servizio necessario per l'ammissione a tale sessione riservata;
una sorta di «sanatoria» analoga venne adottata, molto più di recente, per attribuire l'abilitazione a pieno titolo a coloro i quali avevano partecipato al corso speciale abilitante indetto dal decreto ministeriale n. 85 del 2005, ammessi con riserva perché non in possesso dei requisiti di servizio indicati dal bando. Infatti con l'emendamento approvato in sede di conversione in legge del decreto mille proroghe, articolo 36, comma 1-bis del decreto-legge 30 dicembre 2008, n. 207, convertito, con modificazioni, dalla legge 27 febbraio 2009, n. 14, si è previsto che: «Resta valida l'abilitazione all'insegnamento conseguita dai docenti che sono stati ammessi con riserva ai corsi speciali per il conseguimento dell'abilitazione o idoneità all'insegnamento indetti dal Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca, con decreto 18 novembre 2005, n. 85, ai sensi del decreto-legge 7 aprile 2004, n. 97, convertito, con modificazioni, dalla legge 4 giugno 2004, n. 143, che abbiano maturato il requisito di servizio di 360 giorni, reso in qualunque ordine e grado di scuola, entro il termine di presentazione delle domande di partecipazione ai suddetti corsi speciali e che abbiano superato l'esame di Stato»,

impegna il Governo

a prevedere un intervento normativo finalizzato al riconoscimento dell'abilitazione all'insegnamento conseguita dai docenti che sono stati ammessi con riserva ai corsi speciali per il conseguimento dell'abilitazione indetti dal Ministero dell'università e della ricerca con decreto ministeriale n. 137 del 2007 che abbiamo superato l'esame di Stato e abbiano maturato il requisito di servizio di 360 giorni, reso in qualunque ordine e grado di scuola, prima dell'inizio del corso per il conseguimento del titolo abilitante.
9/4059-AR/31. Lo Monte, Commercio, Latteri, Lombardo.