• Testo interrogazione a risposta scritta

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.4/12760 [Prevedere il versamento di una somma forfetaria per l'approntamento delle domande di smarrimento di documenti o cose personali]



SCILIPOTI. - Al Ministro dell'interno, al Ministro dell'economia e delle finanze. - Per sapere - premesso che:
per lo smaltimento di documenti o cose, occorre fare una denuncia alle forze dell'ordine. Sovente, la denuncia riguarda, oltre a documenti di riconoscimento (passaporto, tessere ministeriali o patenti di guida), anche bancomat o assegni. La procedura amministrativa comporta un utilizzo di materiale per la preparazione del fascicolo amministrativo (stampati predisposti, carta, toner, e altro) e ha un costo che incide in maniera rilevante sul bilancio dell'istituzione;
se occorre trasmettere all'amministrazione centrale o ad altre amministrazioni, documenti contenenti una richiesta di duplicati, la trasmissione va effettuata tramite raccomandata, con costo a carico degli uffici;
tenuto conto del fabbisogno dello Stato e del tentativo compiuto tramite la manovra finanziaria, di arginare tutte le spese incidenti sulla pubblica amministrazione, con il fine di responsabilizzare i cittadini

che usufruiscono di questi servizi, ad avviso dell'interrogante, sarebbe opportuno prevedere il versamento di una somma forfetaria, per esempio di 5 euro, per l'approntamento di ciascuna di queste domande di smarrimento, da versare alle casse degli uffici che recepiscono detta denuncia e da distribuire secondo questo possibile prospetto:2 euro al fondo per la riduzione del debito pubblico (ex fondo per l'ammortamento dei titoli di Stato); 2 euro ai Ministeri e agli uffici competenti a ricevere tale denuncia di smarrimento (carabinieri, polizia di Stato) per l'immediato approntamento del materiale di consumo dell'ufficio e le eventuali spese postali per l'invio dei documenti ad altre amministrazioni o uffici; 1 euro ad un fondo statale di solidarietà per gli indigenti e per i più bisognosi, per i giovani disoccupati, per le famiglie con minori e/o diversamente abili, e per gli anziani -:
se i Ministri interrogati ritengano opportuno promuovere iniziative normative al fine di adottare la prospettata misura di ausilio al fabbisogno finanziario dello Stato, a beneficio degli uffici citati, e dei rispettivi dicasteri, assicurando altresì aiuto e tutela alla fascia di popolazione che versa nelle citate condizioni sociali di necessità.
(4-12760)