• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
S.9/02814/016 [Destinare unità aggiuntive di magistrati e personale coadiutore alla Corte di Appello di Perugia]



Atto Senato

Ordine del Giorno 9/2814/16 presentato da DOMENICO BENEDETTI VALENTINI
giovedì 14 luglio 2011, seduta n. 581

Il Senato,
a margine di quanto previsto dal decreto-legge per la stabilizzazione finanziaria all'articolo 37 in materia di celere definizione delle controversie;
posto che il sistema giudiziario umbro e in particolar modo la Corte di Appello di Perugina sono gravati da una grave crisi specifica, derivante dall'essere destinatari per legge dei procedimenti di indennizzo per irragionevole durata dei processi (cosiddetta "legge Pinto" provenienti dal distretto di Roma e Lazio, con una evidentissima sproporzione tra numero di procedure sopravvenienti e limitata dimensione della struttura giudiziaria deputata a trattarle, oltre alla conseguenza di sottrarre organico al disimpegno della ordinaria propria attività giudiziaria;
impegna il Governo ad affrontare risolutivamente tale segnalata, particolare emergenza giudiziaria:
o, in prima ipotesi, dando seguito ed attuazione alla proposta di variare parzialmente la tabella delle sedi deputate a trattare i procedimenti di indennizzo ex "legge Pinto", nel senso di destinare quelli provenienti da altro distretto quantitativamente meno oberante;
o, in alternativa, destinando alla Corte di Appello di Perugina e al sistema giudiziario che ad essa afferisce ai sensi delle vigenti "Tabelle infrastrutturali", alcune unità aggiuntive di magistrati e personale coadiutore, tali da consentire un sufficiente fronteggiamento della denunciata emergenza, che rischia di sfociare in denegata giustizia per i cittadini di Roma e Lazio, oltre che, collateralmente, per quelli dell'Umbria e di altre parti d'Italia.
(numerazione resoconto Senato G16)
(9/2814/16)
BENEDETTI VALENTINI, FIORONI, ASCIUTTI, FERRANTE, SPADONI URBANI, AGOSTINI