• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.9/02350-A/009 [Miglioramento della qualità delle cure e della tutela assistenziale]



Atto Camera

Ordine del Giorno 9/2350-A/9 presentato da ANIELLO FORMISANO testo di martedì 12 luglio 2011, seduta n.499

La Camera,
premesso che:
il Piano sanitario nazionale 2011-2013, attualmente all'esame delle Commissioni parlamentari competenti ai fini dell'espressione del parere, riafferma opportunamente il principio di responsabilità pubblica per il diritto alla salute della comunità e della persona; di universalità; di eguaglianza e di equità di accesso alle prestazioni; di globalità della copertura assistenziale;
il suddetto Piano sanitario nazionale riporta le undici patologie rilevanti (cardio-cerebrovascolari; oncologiche; respiratorie croniche; obesità; diabete; psichiatriche; dipendenze; malattie infettive; malattie rare; dolore; cure palliative; pazienti ad alto grado di tutela), ossia quelle patologie ritenute una priorità in ambito sanitario;
tra le suddette patologie rilevanti si segnalano le malattie oncologiche anche in ragione dei dati di incidenza (oltre 250.000 nuovi casi l'anno); le malattie cardiovascolari che - secondo i recenti dati dell'ISTAT - coinvolgono un italiano su quattro, rappresentano la principale causa di disabilità fra gli anziani con una spesa per interventi cardochirurgici che rappresenta da sola l'1 per cento della spesa sanitaria; le malattie respiratorie croniche, che nel nostro Paese rappresentano la terza causa di morte, ecc.;
è evidente come per molte patologie, a cominciare da quelle rilevanti suesposte, sia fondamentale investire nuove risorse nella prevenzione, nella consapevolezza che ciò significa ridurre nel futuro il peso sociale ed economico di malattie in buona parte evitabili,

impegna il Governo

a investire con maggiore decisione nella prevenzione sanitaria ai fini del miglioramento della qualità delle cure e della tutela assistenziale, nella consapevolezza che un'efficace politica di prevenzione e di promozione della salute comporta inevitabilmente ricadute positive in termini di minori costi sanitari futuri.
9/2350-A/9.Aniello Formisano, Cambursano.