• Testo interrogazione a risposta scritta

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.4/12519 [Revocare il permesso di soggiorno a due cittadini marocchini della provincia di Treviso dediti abitualmente al compimento di atti violenti]
LEGGI ANCHE IL TESTO DELLA RISPOSTA ALL'INTERROGAZIONE
Testo della risposta scritta



LUCIANO DUSSIN. - Al Ministro dell'interno. - Per sapere - premesso che:
come riportano le cronache locali di Castelfranco Veneto (Treviso), nella notte fra martedì 21 e mercoledì 22 giugno 2011, due cittadini marocchini, M. T. di 23 anni, residente a Piombino Dese (Padova) e A. D., di 22 anni abitante a Riese Pio X, entrambi nullafacenti e con precedenti, in stato di ubriachezza hanno tentato di aggredire una ragazza sola in auto, dopo

di che hanno tentato di mettere a segno un furto all'Istituto Nightingale, ma la vigilanza notturna li ha scoperti;
i due marocchini sono quindi stati inseguiti dai carabinieri e arrestati dopo una lunga colluttazione;
nella colluttazione sono rimasti feriti anche un carabiniere e una guardia giurata;
i due facinorosi sono stati rinchiusi nel carcere di Treviso con una serie impressionante di accuse che vanno dal tentato furto alla violenza, minaccia, resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali, danneggiamento, ubriachezza, bestemmie;
come dichiarato dal capitano Salvatore Gibilisco, comandante della compagnia di Castelfranco, i due marocchini sono già noti alle forze dell'ordine per simili precedenti e sarebbero molto pericolosi perché senza scrupoli -:
se il ministro interrogato intenda verificare se sussistano ancora i requisiti affinché i due cittadini marocchini in premessa rimangano in possesso del permesso di soggiorno o nel caso revocarlo, a maggior ragione per il fatto che i due marocchini citati sono dediti abitualmente al compimento di atti violenti.
(4-12519)