• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
S.9/02631/008 [Funzioni dell'Autorità garante per l'infanzia e l'adolescenza]



Atto Senato

Ordine del Giorno 9/2631/8 presentato da LAURA ALLEGRINI
mercoledì 22 giugno 2011, seduta n. 572

Il Senato,
in sede di discussione del disegno di legge AS 2631, recante «Istituzione dell'Autorità garante per l'infanzia e l'adolescenza»,
premesso che:
l'articolo 3 del disegno di legge in oggetto reca disposizioni concernenti le competenze dell'Autorità garante, nonché l'istituzione e i compiti della Conferenza nazionale per la garanzia dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza;
l'articolo 4 del disegno di legge in oggetto reca disposizioni concernenti informazioni, accertamenti e controlli;
in particolare, il suddetto articolo 4 stabilisce che: nello svolgimento della propria attività, il Garante può richiedere alle pubbliche amministrazioni, nonché a qualsiasi soggetto pubblico o ente privato, informazioni rilevanti ai fini della tutela delle persone minori di età; per il medesimo scopo il Garante può, previo consenso del Garante per la protezione dei dati personali, richiedere a soggetti pubblici l'accesso a banche di dati o ad archivi; il Garante può inoltre richiedere alle amministrazioni competenti di accedere, nelle forme e con le modalità concordate, alle strutture pubbliche e a enti privati ove siano presenti minori; al Garante è riconosciuta la possibilità di visitare gli istituti di pena per i minorenni, previa autorizzazione del magistrato di sorveglianza per i minorenni o del giudice che procede,
impegna il Governo:
a valutare l'opportunità di prevedere, nell'ambito dei poteri necessari allo svolgimento delle funzioni del garante, anche quello di richiedere alle Forze di polizia l'esecuzione di ispezioni presso gli uffici della pubblica amministrazione, nel corso di indagini inerenti la violazione di uno dei principi di cui alla Convenzione sui diritti del fanciullo di cui alla legge 176 del 1991;
a valutare l'opportunità di prevedere, altresì, tra le attribuzioni del garante quella di indicare alla competente autorità i rimedi atti a rimuovere la situazione, senza pregiudizio per le denunce ai fini penali, amministrativi o disciplinari.
(Numerazione resoconto Senato G107)
(9/2631/8)
ALLEGRINI, GALLONE, RIZZOTTI, SPADONI URBANI, DIVINA