• Testo interrogazione in commissione

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.5/04833 [Nomina del Presidente della corte d'appello di Brescia sezione lavoro]



RAO e PEZZOTTA. - Al Ministro della giustizia. - Per sapere - premesso che:
la corte d'appello di Brescia sezione lavoro, deputata a decidere in secondo grado tutte le cause di lavoro dei tribunali di Cremona, Crema, Bergamo, Brescia e Mantova, ha un organico composto di sole tre unità, un presidente e due giudici a latere, il minimo indispensabile per poter operare;
da novembre 2010, manca il presidente, in quanto il dottor Angelo Tropeano è andato in pensione;
ciò ha determinato un funzionamento a singhiozzo della corte d'appello, nel senso che uno dei due giudici a latere di ruolo, quello più anziano, svolge la funzione di presidente e, all'interno del collegio, per raggiungere la quota indispensabile di tre unità, viene a rotazione chiamato un giudice «esterno»;
la situazione sta scontentando tutti e la qualità del servizio ne risente: sarebbe quindi auspicabile, in tempi brevi, la nomina del nuovo presidente, perché diversamente, si andrebbe verso una situazione di denegata giustizia in una materia delicata come quella del lavoro -:
quali urgenti iniziative di competenza intenda adottare al riguardo.
(5-04833)