• Testo della risposta

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.4/10419 [Realizzazione di barriere fonoassorbenti lungo l'autostrada A11, Firenze-Pisa nord]



Atto Camera

Risposta scritta pubblicata martedì 24 maggio 2011
nell'allegato B della seduta n. 477
All'Interrogazione 4-10419 presentata da
LIDO SCARPETTI
Risposta. - In riferimento all'interrogazione in esame, si forniscono i seguenti elementi di risposta.
Nel giugno 2007, nei termini stabiliti dalla normativa vigente, la concessionaria Autostrade per l'Italia Spa (Aspi) ha consegnato a 706 comuni, compreso quello di Monsummano Terme e a 14 regioni il piano di risanamento acustico (Pra) previsto dalla legge quadro in materia n. 447 del 1995 e dai relativi decreti attuativi (decreto ministeriale 29 novembre 2000 e decreto del Presidente della Repubblica n. 142 del 30 marzo 2004).
Il suddetto piano prevedeva la realizzazione di 300 interventi secondo una graduatoria nazionale organizzata sulla base dell'indice di priorità acustica. Il comune di Monsummano Terme nel PRA occupava l'80o posto in graduatoria nazionale e il 3o posto della graduatoria regionale.
Pur in mancanza della formale approvazione del piano da parte della conferenza Stato-regioni, la società concessionaria con decreto di autorizzazione emesso dall'Anas nel mese di aprile 2009 ha dato avvio ad un primo stralcio del piano, costituito da 44 interventi scelti sulla base delle graduatorie nazionali e regionali e della effettiva cantierabilità dei lavori.
Il 18 novembre 2010, la Conferenza Stato-regioni ha approvato il primo stralcio delle attività di risanamento per 44 interventi nonché la graduatoria nazionale dell'intero piano predisposto da Aspi. La Conferenza ha, altresì, stabilito che: «Il Gestore nella fase realizzativa del Piano dovrà adeguare lo stesso in coerenza con gli interventi di ampliamento con terza e quarta corsia o ad altri interventi di adeguamento contenuti negli accordi di programma delle concessionarie».
Per quanto riguarda la situazione nel comune di Monsummano Terme, si comunica che in data 17 gennaio 2007, in anticipo rispetto alla trasmissione formale dei piani sopramenzionati, il comune medesimo ed Aspi avevano stipulato una convenzione per realizzare le opere di mitigazione acustica ricadenti nel territorio comunale sull'autostrada A11, tra la chilometrica 36+108 e la chilometrica 37+817, nelle carreggiate est e ovest.
La citata convenzione prevedeva anche una partecipazione economica, da parte del comune, per un importo di circa 175.000 euro.
A seguito della stipula della convenzione unica tra Aspi ed Anas, sottoscritta in data 12 ottobre 2007 e divenuta efficace il 7 giugno 2008, per effetto dell'intervenuta conversione in legge n. 101 del 2008 del decreto-legge n. 59 del 2008, sono state inserite nell'articolo 15 della convenzione alcune tratte autostradali oggetto di possibili futuri potenziamenti, tra cui l'ampliamento della terza corsia nei tratti Firenze-Pistoia, e Pistoia-Montecatini dell'autostrada A11.
Per tale motivo l'intervento di mitigazione acustica, previsto nella convenzione stipulata tra Aspi ed il comune di Monsummano Terme deve, di conseguenza, essere ricompreso nel progetto per l'ampliamento della 3o corsia del tratto Pistoia-Montecatini.
Appare evidente, che se tale potenziamento venisse confermato, le opere di bonifica acustica, se eseguite prima dell'ampliamento, si troverebbero ad essere demolite poco dopo la loro realizzazione e riprogettate per l'allargamento della carreggiata: ciò in coerenza, oltre che con la necessità di non sprecare risorse pubbliche, anche con quanto disposto dalla conferenza Stato-regioni, secondo quanto riportato in premessa.
Per quanto attiene agli obblighi della concessionaria, disciplinati dalla citata convenzione unica essi consistono nello sviluppo e nella consegna ad Anas dei progetti preliminari degli interventi di ampliamento; tali adempimenti convenzionali sono stati ottemperati da Aspi nell'arco dell'anno 2009.
La società concessionaria ha rappresentato che, in attesa dell'approvazione formale del progetto preliminare dell'ampliamento alla terza corsia del tratto, Firenze-Pistoia sta procedendo alla predisposizione del progetto definitivo e dello società italiana autoservizi per la 3a corsia fra Firenze e Pistoia, prevedendo anche l'ampliamento del sedime autostradale e l'installazione di barriere acustiche nella tratta di Monsummano tra la progr. 36+660 e la progr. 38+750 della A11.
Tale progetto sarà presumibilmente completato entro il mese di giugno 2011, al fine di consentire l'avvio della procedura di valutazione d'impatto ambientale e l'apertura della conferenza di servizi.

Il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti: Altero Matteoli.