• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.9/04307/221 [Ricorrere alla dichiarazione di pubblica utilità per la procedura di esproprio a Pompei solo per motivi di interesse generale. ]



Atto Camera

Ordine del Giorno 9/4307/221 presentato da FRANCO NARDUCCI testo di martedì 24 maggio 2011, seduta n.477

La Camera,
premesso che:
con l'articolo 2 si autorizza l'adozione di un programma straordinario ed urgente di interventi conservativi per Pompei e, a tal fine, si dispongono alcune misure ritenute necessarie per la sua attuazione;
in particolare con il comma 6 si dispone la dichiarazione di pubblica utilità, indifferibilità ed urgenza degli interventi del programma ricadenti all'esterno del perimetro delle aree archeologiche e la possibilità di realizzarli anche in deroga alle previsioni degli strumenti di pianificazione urbanistica e territoriali vigenti, sentiti la Regione ed il comune territorialmente competente;
la dichiarazione di pubblica utilità, indifferibilità ed urgenza è un presupposto per la procedura di esproprio disciplinata dal decreto del Presidente della Repubblica n. 327 del 2001, TU in materia di espropriazione per pubblica utilità;
per quel che riguarda la prevista deroga agli strumenti di pianificazione urbanistica, la disposizione, per l'ampia formulazione utilizzata, sembra possa consentire di derogare agli atti di pianificazione ad ogni livello (locale e regionale), siano essi piani urbanistici, ma anche territoriali, con valenza ambientale e paesaggistica,

impegna il Governo

a chiarire l'ambito di applicazione della norma e a ricorrere alla dichiarazione di pubblica utilità per la procedura di esproprio solo qualora questo sia giustificato da motivi di interesse generale.
9/4307/221. Narducci, Lo Moro, Mariani, Margiotta, Morassut.