• Testo interrogazione a risposta scritta

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.4/11881 [Ammodernamento e messa in sicurezza della statale 45 della Val Trebbia]



BENAMATI e DE MICHELI. - Al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti. - Per sapere - premesso che:
la strada statale 45 della Val Trebbia è un fondamentale asse-viario per la provincia di Piacenza ed in special modo per la sua area montana;
nell'allegato 2 della deliberazione del CIPE del 21 dicembre 2001, n. 121 - legge obiettivo 1 programma delle infrastrutture strategiche (supplemento alla Gazzetta Ufficiale n. 68 del 21 marzo 2002) - tra gli interventi di preminente interesse nazionale risulta inserito anche l'ammodernamento della strada statale 45 Val Trebbia;

l'intesa generale quadro, sottoscritta il 19 dicembre 2003, tra il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti e la regione Emilia-Romagna, include tra gli interventi aventi carattere di «preminente interesse strategico», sia di carattere nazionale che regionale, quelli riferiti alla strada statale 45 di Val Trebbia e specificatamente i seguenti:
a)ammodernamento del tratto tra Perino e Rio Cemusca;
b)collegamento della strada statale 45 con la A21;
c)ammodernamento della strada statale 45 nel tratto Rio Cemusca-Rivergaro;
d)ammodernamento della strada statale 45 nel tratto Bobbio-confine regionale;

l'intervento relativo ai lavori di costruzione del tratto compreso tra le località Perino e Rio Cemusca, inserito nel piano di investimenti ANAS 2007/2011 e ricompreso nel contratto di programma 2007, è attualmente in corso;
il 17 dicembre 2010 l'Anas dava comunicazione dell'avvenuta aggiudicazione alla ditta «Romei srl», con sede in provincia di Reggio Emilia, della gara d'appalto per i lavori di consolidamento del ponte Lenzino sul fiume Trebbia, sulla strada statale 45 «della Val di Trebbia» (al chilometro 78,200), in provincia di Piacenza. L'intervento, del costo di circa 280 mila euro, rappresenta uno stralcio dei lavori minimale (poco più del 7 per cento della spesa prevista) rispetto al progetto iniziale;
sono a tutti note, e stanno ormai assumendo le caratteristiche di una vera emergenza, le condizioni di degrado, e di conseguente pericolosità, che caratterizzano sul versante piacentino la strada statale 45 con particolare riferimento al tratto compreso tra Bobbio e Gorreto;
ad oggi si sono già ripetute interruzioni o limitazioni della viabilità dovute a smottamenti franosi, cosi come si sono verificati pericolosissimi incidenti quali quello occorso il 4 ottobre 2010 nel tratto fra Marsaglia e San Salvatore della strada statale in oggetto, incidente nel quale un masso del diametro di circa un metro, probabilmente a causa del maltempo che imperversava sulla zona, si staccava dalla parete rocciosa precipitando verso la strada e colpiva una jeep sulla fiancata sul lato del guidatore che, per le gravissime ferite riportate, decedeva il giorno seguente;
lo scorso 8 aprile, si è verificato nel comune di Corte Brugnatella (chilometro 88,530) il crollo parziale di un muro di sottoscarpa in pietrame e dello sperone roccioso sul quale era fondato, che ha generato il cedimento di un'ampia porzione del piano viabile con grave danno e pericolo per la circolazione per gli autoveicoli;
da lunedì 2 maggio 2011, come previsto dall'Anas, sono state avviate alcune lavorazioni per il ripristino del danno che risultano incompatibili con la presenza di traffico ed è quindi necessaria la temporanea chiusura della strada in entrambe le direzioni;
al termine di questa fase delle lavorazioni, che si dovrebbe concludere presumibilmente entro mercoledì 11 maggio, la strada sarà riaperta a senso unico alternato regolato da semaforo, mentre la completa transitabilità a doppio senso di marcia potrà essere ripristinata al termine degli interventi, previsto per metà giugno;
tale pericolosissimo accadimento, così come le sue pesanti conseguenze per i cittadini, è solo l'ultimo in ordine temporale di uno stillicidio continuo di incidenti e disagi che tormentano la popolazione locale e danneggiano gravemente gli operatori economici;
lo stato di degrado della strada statale Val di Trebbia, fondamentale infrastruttura viaria di area, rende ormai urgente e non più prorogabile l'avvio di un programma straordinario di ammodernamento

e messa in sicurezza non solo per garantire la completa agibilità della struttura viaria ma proprio ai fini della pubblica incolumità;
questo programma di dettaglio, da valutarsi in cooperazione fra ANAS e le istituzioni locali ed il cui costo ammonterebbe a svariati milioni di euro, deve al più presto trovare copertura finanziaria;
tale copertura, come recentemente indicato nel corso di audizioni da parte di ANAS presso la VIII commissione ambiente, territorio ed infrastrutture della Camera dei deputati, sembra non potersi ipotizzare nell'ambito delle poste dell'attuale bilancio dell'ente;
il presidente di Anas nel corso dell'audizione tenuta presso la VIII Commissione ambiente, territorio e lavori pubblici della Camera dei deputati lo scorso 3 febbraio 2011, ha informato che era in corso di redazione l'accordo di programma per l'anno 2011, con la possibile previsione di ulteriori 2,0-2,5 milioni di euro per l'esecuzione di lavori di manutenzione straordinaria della Statale 45 di Val Trebbia;
tra questi, rientra la realizzazione delle opere più urgenti di messa in sicurezza delle barriere stradali sull'asse della statale per un importo di 1.630.000,00 euro, lavori che dovevano già essere inclusi nella rimodulazione del Contratto di programma, con appaltabilità 2010;
l'VIII Commissione permanente della Camera dei deputati ha inoltre approvato di recente una risoluzione, a prima firma dell'onorevole Tommaso Foti è firmata anche dagli onorevoli Polledri, Alessandri, Benamati e Bratti, che impegna il Governo «a verificare la possibilità di rimodulare il quadro delle risorse finanziarie recate dal programma predisposto ai sensi dell'articolo 1, comma 1, della legge 21 dicembre 2001, n. 443, (allegato infrastrutture), al fine di disporre dei fondi necessari al completamento degli interventi di ammodernamento e messa in sicurezza strada statale 45 Val Trebbia» (n. 8-00110) -:
se tutto quanto in premessa risponda al vero e, conseguentemente, quali azioni concrete il governo abbia intenzione di esperire perché attraverso la società ANAS vengano messe in atto al più presto le citate misure di ammodernamento e messa in sicurezza della statale 45 della Val Trebbia e quale sia lo stato di avanzamento della redazione dell'accordo di programma 2011.
(4-11881)