• Testo interrogazione a risposta scritta

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
S.4/05105 [Decisione del comune di Rocchetta di Vara di inserire la promozione dell'attività venatoria tra i progetti di educazione ambientale]
LEGGI ANCHE IL TESTO DELLA RISPOSTA ALL'INTERROGAZIONE
Testo della risposta scritta



PORETTI - Ai Ministri dell'istruzione, dell'università e della ricerca e dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare - Premesso che:

il Comune di Rocchetta di Vara (La Spezia) ha deciso di inserire nei progetti di "educazione ambientale" anche uno avente ad oggetto la promozione dell'attività venatoria;

il sindaco di Rocchetta di Vara, Riccardo Barotti, eletto nelle liste del Partito democratico, ha deciso che la caccia è un bel modo di "rispettare la natura", e ha dato via libera al progetto: «Sarà un'esperienza pilota che nessuno ha mai pensato prima - ha spiegato a "Il Secolo XIX" - Credo ne parleranno in tutta Italia. Qui da noi ogni famiglia pratica la caccia: credo di essere un'eccezione, personalmente, in quanto non sono cacciatore, ma tutti gli altri abitanti di Rocchetta di Vara lo sono, e hanno antiche tradizioni. Poiché questa è la nostra realtà, la scuola può ben avvicinare direttamente i bambini al mondo dei cacciatori, e il Comune è il giusto tramite»;

non si tratta di un concetto teorico, perché a Rocchetta si simulerà veramente una battuta di caccia per i bambini: ci saranno i cani veri, addestrati apposta, ci saranno i cinghiali veri, presumibilmente terrorizzati, che saranno stanati e inseguiti "a beneficio" dei bimbi. Ci saranno cacciatori bardati, magliette sulla caccia. Sarà risparmiato agli occhi dei bambini solo l'uccisione del cinghiale;

l'idea del progetto "educativo" è venuta al vicesindaco, Roberto Canata. Non a caso, è presidente dell'Ambito territoriale caccia: «Rocchetta Vara va contro tendenza», ha sottolineato con orgoglio. «Avremo i cani da caccia dell'associazione italiana Alpenlaendische Dachsbracke col presidente, Antonio Bonanini. Mostreremo ai bambini come si fa la caccia che rispetta l'ambiente: cani, battute, come nei servizi di abbattimento selettivi»,

si chiede di sapere:

se il Governo ritenga compatibile quanto illustrato con le attività didattiche in materia di "educazione ambientale";

se non ritenga opportuno intervenire, per quanto di propria competenza, presso il Comune di Rocchetta di Vara per impedire che il progetto illustrato in premessa possa effettivamente avere corso.