• Testo interrogazione in commissione

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.5/04671 [Disuguaglianze nei finanziamenti alle province ]



MARCO CARRA e BOBBA. - Al Ministro dell'economia e delle finanze. - Per sapere - premesso che:
sulla base di quanto pubblicato sul sito del Ministro dell'interno, in riferimento alla legge n. 191 del 2009 (finanziaria per il 2010) articolo 2, comma 183, si evince che i deprecabili tagli di trasferimenti applicati alle province sono 13 milioni di euro nel triennio 2010-2012;
nel 2010, il taglio complessivo è stato di 1 milione di euro, suddiviso in proporzione agli abitanti tra tutte le province italiane;
per quanto riguarda il 2011, il taglio previsto è di 5 milioni, ma in questo caso la suddivisione, ancorché ripartita sulla base della popolazione, riguarda solo le province a statuto ordinario chiamate al rinnovo della presidenza della provincia e del consiglio provinciale cioè Mantova, Ravenna, Reggio Calabria, Campobasso, Vercelli, Lucca, Pavia, Treviso e Macerata;
per quanto riguarda il 2012, vale quanto evidenziato al punto precedente e cioè la previsione di tagli ai trasferimenti di 7 milioni di euro riguarderanno, ancora una volta le province chiamate al voto nel 2011 e quelle che voteranno nel 2012;
se i punti precedentemente esposti dovessero essere confermati, saremmo in presenza di una forte diseguaglianza tra le province che voteranno nel biennio 2011-2012 (in particolare, quelle che votano nel 2011 come Mantova subiranno un doppio taglio) e quelle che non votano in questo preciso periodo -:
se quanto riportato nel sito del Ministro dell'interno corrisponda a verità e, in caso affermativo, quali rimedi il Ministro interrogato intenda adottare per evitare che si attui una fortissima ingiustizia tra le province chiamate al voto nel biennio 2011/2012 e quelle non sottoposte al rinnovo della presidenza della provincia e del consiglio provinciale nel biennio in questione.
(5-04671)