• Testo interrogazione a risposta scritta

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.4/11595 [Pagamenti al personale del Ministero dello sviluppo economico]



BOCCUZZI, ESPOSITO e PORTAS. - Al Ministro dello sviluppo economico. - Per sapere - premesso che:
il Ministero è attualmente privo di un capo dipartimento (Energia) e di un direttore generale (quello della DGIAI, la direzione che dovrebbe incentivare le imprese italiane), nonché numerosi dirigenti di secondo livello;
tali carenze creano grave sofferenza ad importanti attività, quali ad esempio la mancata attività revocatoria con conseguente probabile danno erariale, o la gestione di parte dei pagamenti (quelli in amministrazione ordinaria) in danno alle imprese, all'attività ispettiva e molto altro ancora;
agli interroganti pare emergere la totale assenza di una strategia reale del Ministero, che dopo 3 anni dalla sua istituzione non riesce ancora a partire e a giocare un molo adeguato e consono all'importanza del Ministero nella politica economica del Paese;
sono drammatiche le conseguenze per i lavoratori dovute al blocco degli stipendi operato dal Governo, che di fatto sarà di 5 anni e non di 3 anni;
ad avviso degli interroganti non risultano pienamente rispettate le norme che disciplinano il reintegro dei dirigenti titolari di sentenza definitiva;
appare singolare che, a seguito della fusione di tre diversi Ministeri, oggi si assista al fatto che lavoratori dello stesso livello e della stessa area funzionale percepiscono indennità di amministrazione diverse -:
a fronte degli impegni presi dal capo delegazione di parte pubblica per il pagamento del FUA 2009, quando tali spettanze verranno pagate al personale.
(4-11595)