• Testo interrogazione in commissione

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.5/04549 [Riapertura di un distaccamento navale americano alla Maddalena]



CALVISI, RUGGHIA, SORO, PES, MELIS, SCHIRRU, MARROCU e FADDA. - Al Ministro della difesa. - Per sapere - premesso che:
notizie di stampa, non smentite, riferiscono che gli americani sarebbero interessati a tornare a La Maddalena;
ci sarebbero già stati sopralluoghi di alti ufficiali statunitensi in vista della riapertura di un distaccamento navale sull'arcipelago;
dalle prime informazioni sembra che non si preveda una forza a sé, inquadrata

nella Us Navy, come avvenne nel periodo dal 1972 al 2008. Gli uomini della Marina USA sarebbero inquadrati in un distaccamento della Nato del quale farebbero parte anche marinai di altre nazioni che aderiscono al Patto atlantico;
l'eventuale ripristino di una presenza militare nell'arcipelago escluderebbe l'impiego di sommergibili a propulsione nucleare armati con missili atomici, come è accaduto nel recente passato, ma sembrerebbe limitata all'attracco ed allo stazionamento di navi appoggio di supporto logistico;
il ripristino di nuove impegnative servitù militari costituirebbe un colpo mortale all'ipotesi di riconversione dell'economia dell'isola, il tramonto definitivo del progetto di fare dell'isola una grande capitale dell'industria del turismo internazionale basata sulla valorizzazione del suo straordinario patrimonio ambientale;
si tratta di questioni che richiedono lealtà e trasparenza da parte di chi ha responsabilità di governo, perché chiamano in causa il rapporto di fiducia tra territorio e istituzioni -:
se tali notizie siano fondate e se comunque siano intercorsi tra le autorità italiane, quelle statunitensi e/o quelle Nato contatti o iniziative che possano preludere al ripristino di nuove servitù militari su un territorio di grande valore ambientale e che ha già sofferto per un lunghissimo periodo in base agli accordi rimasti in vigore dal 1972 al 2008.
(5-04549)