• Testo della risposta

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.4/09323 [Infiltrazioni della 'ndrngheta nel Comune di Borgarello (Pavia)]



Atto Camera

Risposta scritta pubblicata giovedì 24 marzo 2011
nell'allegato B della seduta n. 542
All'Interrogazione 4-09323 presentata da
LAURA GARAVINI
Risposta. - La prefettura di Pavia ha riferito di essere venuta ufficialmente a conoscenza dell'arresto del sindaco di Borgarello, Giovanni Valdes, da una nota del 22 ottobre 2010 con la quale la procura della Repubblica presso il tribunale di Milano ha informato circa la notifica della misura dell'ordinanza di custodia cautelare in carcere allo stesso amministratore.
Conseguentemente, con provvedimento del 25 ottobre 2010, notificato il giorno successivo, si è provveduto alla sospensione dalla carica di sindaco.
Lo stesso 26 ottobre 2010 il Valdes ha rassegnato le dimissioni che, decorso il termine di 20 giorni, hanno portato alla sospensione del consiglio comunale e alla nomina contestuale di un commissario per la provvisoria amministrazione.
Nonostante i gravi indizi di reato ascritti all'ex sindaco, il prefetto di Pavia non ha ritenuto - sulla base dell'attuale conoscenza degli atti istruttori - che sussistano elementi che facciano paventare collegamenti della sospesa amministrazione comunale con la criminalità organizzata di stampo associativo-mafioso, ovvero l'esistenza di condizionamenti.

Il Sottosegretario di Stato per l'interno: Michelino Davico.